m
Moralia Tag: religione

Moralia Tag: religione

Parigi, Nizza, Lione, Vienna. Ancora guerre di religione?

Non è sufficiente esecrare, ma occorre avere il coraggio di dire che uccidere nel nome di Dio è sempre blasfemo, e offende e distrugge il messaggio di pace dell’islam

Credenti creativi

Riprende il puntuale segnavia di Moralia, dopo una breve pausa estiva e i mesi che l’hanno preceduta, nei quali si è registrato un importante incremento numerico di contributi, molti dei quali inevitabilmente legati all’emergenza pandemica. Riprende il servizio di Moralia e dei suoi volontari, che credono in questo strumento di diffusione e confronto di idee. Ciascuno di noi forse ha trovato voglia ed energie di portare avanti quelle letture che, accantonate a tempi migliori, hanno popolato i giorni della canicola. Così mi è capitato di incrociare la nuova ricerca...

Religioni che pregano insieme. Come sorelle

Una giornata di preghiera per l’umanità: questo ha promosso per il 14 maggio l’Alto Comitato per la fratellanza umana, costituito nell’agosto del 2019, sulla scia del Documento sulla fratellanza umana per la pace mondiale e la convivenza comune (il testo siglato il 4 febbraio 2019 durante lo durante lo storico incontro tra papa Francesco e il grande Imam di Al-Azhar, Ahmed al-Tayyeb, ad Abu Dhabi). Presieduto dal card. Ayuso Guixot, presidente del Pontificio consiglio per il dialogo interreligioso, il Comitato vede la presenza di leader religiosi ed esponenti della cultura...

Il web può essere uno spazio liturgico?

Non sono un liturgista. Mi occupo però di diritto, e in particolare di diritto delle religioni, cioè di quelle regole che presiedono al funzionamento delle singole confessioni religiose. I diritti delle religioni presentano rispetto ai diritti statali tipicità proprie e specifiche, tra le quali, spesso, un insieme di regole che disciplinano la dinamica comunicativa tra i fedeli e Dio: le regole liturgiche. Anche queste regole rispondono a una funzione che è fondativa di ogni esperienza giuridica: risolvere problemi pratici. Ecco, a me sembra che in questo periodo di...

Se i riti pasquali sono sganciati dalla celebrazione liturgica

L’emergenza sanitaria da epidemia di coronavirus travolge, è il caso di dire, anche le religioni (sul sito www.diresom.net si può trovare un’ampia rassegna di documenti e di brevi commenti su diritto, religione e Covid-19). E non fa sconti neanche alla Chiesa cattolica, alle prese con l’affrontare una situazione inedita per tutti. Le sospensioni delle celebrazioni eucaristiche, di altri riti liturgici e di attività pastorali con partecipazione (fisica) di popolo, in diverse parti del mondo, trascinano con sé problemi teologici e canonistici non indifferenti....

Digiuno o dieta? Questo è il problema…

Con questa settimana siamo entrati tutti in Quaresima: anche noi di rito ambrosiano abbiamo iniziato e lo stiamo facendo con alcune norme ecclesiastiche (soprattutto legate al cibo) e tempi leggermente differenti.  «Mangione e beone» Mangione e beone: così è definito Gesù in Mt 11,16-19. Nelle parabole dimostra cura per il cibo (e lo stare in compagnia), e non pochi eventi importanti della sua rivelazione si svolgono a tavola: basti pensare che il suo primo miracolo avviene durante un banchetto nuziale, e durante il suo ultimo pasto istituisce ben due sacramenti  D’altra...

Serve ancora l’Europa? E il cristianesimo?

Un primo accenno, che non posso approfondire in questa occasione, è a chiedersi che cosa sia «Europa»: quando ne sia sorta la nozione, quali ne siano stati considerati, via via, i confini nel corso del tempo, dai lontani riferimenti nell’antichità all’indefinita area collocata a Nord del mare Mediterraneo, al primo precisarsi di un progetto politico-culturale di Europa con l’Impero carolingio – in realtà un’Europa corrispondente grosso modo a una parte di ciò che attualmente viene definita Europa occidentale – seguito poi...

Sri Lanka. Terrorismo, e quel male oscuro…

Anche la Pasqua del 2019 ha pagato un alto tributo di sangue al terrorismo: questa volta in Sri Lanka, almeno 359 le vittime quasi tutte cristiane; istruiti e ricchi gli attentatori del jihadista National Thowheed Jamath. Cordoglio, deplorazione, solidarietà sono stati espressi da capi di stato, leader religiosi e comuni cittadini. Affiora però anche un male oscuro sui social, nei media e all’interno delle nostre comunità, la cui natura è tale da porci in una sorta di contiguità con il terrorismo, sciacallando i corpi già martoriati di quei nostri...

Sugli attentati in Indonesia. Legami di sangue

Gli attentati che domenica scorsa hanno devastato tre chiese cristiane nella città indonesiana di Surabaya, causando almeno 13 morti, chiamano in primo luogo alla solidarietà con le vittime e al cordoglio. Tale movimento si prolunga nella condanna: se ogni violenza è sconvolgente, se ogni attentato giustificato da motivi religiosi va stigmatizzato, occorre farlo in modo particolarmente duro nei confronti dell’ISIS. Ormai sconfitto in Medio Oriente sul piano militare, esso ha lanciato ai suoi membri un appello per una campagna di attentati globale, rivolta a tutto ciò...

Religione a scuola: un’ora di libertà

Con piacevole sorpresa accogliamo la notizia della pubblicazione di una lettera da parte dei vescovi italiani a tutti gli insegnanti di religione cattolica. La lettera si riallaccia a una precedente, pubblicata a quasi 25 anni di distanza, che i vescovi esortano a riprendere in mano perché essa continua a conservare e custodire le caratteristiche di fondo dell’insegnamento nato con l’Accordo di revisione del Concordato del 1984. I nodi essenziali dell’insegnamento della religione cattolica Di quelle caratteristiche i vescovi italiani in questa nuova lettera riprendono...