m
Moralia Blog

Moralia Blog

Perché il mondo sopravviva. Hans Küng e la bioetica

La scomparsa di Hans Küng all’età di 93 anni segna, in qualche modo, la fine di un’epoca. Comunque si voglia valutare la sua teologia, reale «fonte di contraddizione», ha costituito una grande testimonianza di passione per la ricerca teologica sulla scia di un Vaticano II che riteneva inattuato o addirittura tradito. Nella sua copiosa riflessione non mancano, ovviamente, anche i temi della bioetica, sia pure inseriti nel più vasto ambito di un coraggioso e profetico rinnovamento della teologia morale. Alle origini del suo interesse bioetico Fin dai...

Elena Pulcini: un ricordo e un omaggio

Ai tanti volti di amici che il COVID ci sta portando via, anche in questi giorni, si è aggiunto purtroppo quello di Elena Pulcini (L’Aquila 1950-Firenze 2021), lucido prezioso riferimento per la riflessione morale italiana. Percorsi di ricerca tra Parigi e Firenze, dove è stata per molti anni docente di Filosofia sociale e appassionata animatrice di incontri e seminari; una rete internazionale di relazioni e di contatti; un’attenzione ecologica che l’ha portata a presentarsi in politica con i Verdi: sono solo alcuni elementi del profilo di una raffinata ricercatrice,...

Rinnovare la morale cristiana

L’importanza del tema e l’autorevolezza dell’estensore hanno orientato questa settimana Moralia a ospitare il breve studio del prof. Giannino Piana sul Messaggio di papa Francesco in occasione dell’anniversario alfonsiano – quasi un manifesto di che cosa possa e debba essere oggi la riflessione morale –. A lui un grazie per aver scelto Moralia per pubblicarlo.

Il dono della Pasqua: anelare alla vita

Gli affreschi del III secolo provenienti dalla sinagoga di Dura Europos (attuale Siria) sono uno dei primissimi esempi superstiti di arte pittorica ispirati ai cicli narrativi della Bibbia. In tre scene continue, come le strisce dei moderni comics, è raffigurata in sequenza la visione di Ezechiele delle ossa aride (Ez 37,1-14): un potente ed elaborato racconto simbolico di speranze perse e di vita che si riaccende nella forza creatrice della Parola che fa essere. Stremati Nella prima scena la mano materializzata di Dio colloca il profeta sulla distesa arida della morte. Ezechiele resta...

Pasqua: energia per la resistenza

Ancora dinanzi a noi una Pasqua in tempo di pandemia (anche se quest’anno con le celebrazioni possibili, pur con restrizioni sulle forme e gli orari). Ancora, dopo un anno: un tempo lunghissimo, che ben pochi avevano previsto. Ancora, ogni giorno (per quanto ancora?), ogni giorno tanti morti in Italia e nel mondo. Tanti, troppi i cammini interrotti, troppe le persone care che non rivedremo più. Se un anno fa questo tempo sospeso suscitava stupore, paura, ma anche interrogativi sulle sue potenzialità per il futuro, adesso ci riesce sempre più difficile cogliere elementi...

Il buon cuore delle Big Tech

Le cronache riportano con una certa frequenza iniziative sponsorizzate da qualcuna delle grandi Big Tech relativa alle questioni su cui l’opinione pubblica è sensibile: fake news, cyberbullismo, furto di dati ecc. Tali iniziative ingaggiano anche enti meritori che si battono da tempo in questi settori. Ma non è tutto oro quel che luccica, e il sospetto più che fondato è che si tratti di operazioni di marketing mascherate da filantropia, operazioni necessaria perché in un settore esclusivamente immateriale la reputazione è tutto. Uno di questi progetti...

Vaccini: la nuova esitazione, il medesimo dovere

Onestamente mi piacerebbe potermi occupare anche d’altro, ma purtroppo l’attualità ci spinge sempre a tornare su temi che non possono lasciare indifferenti o senza un commento di natura etica. Avevamo già affrontato su questa rubrica il problema dei no vax e quello della vaccine hesitancy, l’esitazione vaccinale. Adesso col «pasticciaccio» dell’AstraZeneca se ne presenta uno nuovo, anche se in fondo è una variante del precedente. Già si partiva maluccio, con un vaccino presentato come meno efficace e maggiormente gravato di eventi...

La trasformazione digitale vuole una nuova cultura sindacale

Tra i corpi intermedi che sembrano essersi un po’ eclissati, nella generale tendenza alla disintermediazione, ci sono certamente i sindacati.Decenni fa sono stati un motore culturale efficace e potente, non semplicemente di rivendicazione e lotta, ma anche di pensiero ed elaborazione culturale. La varietà delle sigle sindacali ne era una rappresentazione eloquente: interessi di fatto comuni, ma approcci anche significativamente diversi. Il loro peso culturale, al di là di una certa narrazione di parte e forse anche partigiana, è obbiettivamente venuto meno. Viene così...

La politica ha bisogno dell’etica?

Le procedure elettorali rappresentano le condizioni necessarie e sufficienti affinché si possa parlare di democrazia rappresentativa. Nelle diverse teorie democratiche competitive, sono determinanti il tipo di interazioni prevalenti nel sistema partitico, le strategie dei partiti e la loro capacità di canalizzare il consenso degli elettori. Frammentazione, polarizzazione, competizione Le attuali trasformazioni socio-economiche e culturali hanno prodotto un crescente nervosismo, il quale si riverbera come frammentazione partitica recante in sé un aumento dell’astensionismo...

Vaccini anti-COVID: scelte responsabili. Un documento della Commissione bioetica valdese

La Commissione bioetica valdese, metodista e battista ha redatto a inizio dicembre 2020 un Documento di studio sul tema dei vaccini anti-COVID. Si tratta di un argomento dibattuto sia sotto il profilo scientifico sia sotto l’aspetto etico, e per questo la Commissione ha lavorato per offrire un contributo critico alla discussione pubblica. Il testo affronta l’argomento in quattro paragrafi corredati da un apparato di note con riferimenti alle fonti, nella consapevolezza sia dell’esigenza di informazione, sia della rapidità con cui la situazione evolve, evidenziando nuovi...