m
Moralia Tag: teologia

Moralia Tag: teologia

Manifesto ATISM: intervista a Pier Davide Guenzi

A commento del documento Etica, per un tempo inedito. Un manifesto dopo COVID-19, pubblicato l’8 giugno sul blog Moralia e ampiamente circolato, Pier Davide Guenzi, presidente dell’Associazione teologica italiana per lo studio della morale (ATISM), ha concesso un’intervista a Chiara Genisio, responsabile dell’Agenzia Giornali diocesani del Piemonte, che ringraziamo. L'intervista è stata pubblicata su AGDnotizie.it.

Pastorale fa rima con digitale?

L’intuizione di fondo non è mia, ma di Luciano Floridi nel suo recente Pensare l’infosfera e la propongo perché, mutatis mutandis, ci può fare del bene. Egli rammenta come l’utilizzo del PC genera un decadimento progressivo delle prestazioni, sino al punto in cui si rende necessario riavviarlo. Così facendo, la memoria a breve termine viene cancellata, i diversi bachi eliminati e il sistema viaggia sereno siano al successivo necessario riavvio. Floridi applica alla filosofia l’analogia di rallentamento, ma le stesse considerazioni possono valere...

Etica, per un tempo inedito | Un manifesto dopo COVID-19

La pandemia di COVID-19 ci ha toccato profondamente e lo farà anche nei prossimi mesi. A leggerne l’impatto mira il presente testo, che raccoglie la riflessione della presidenza dell’Associazione teologica italiana per lo studio della morale (ATISM) con alcuni soci/e recentemente intervenuti/e sul tema nel blog Moralia. La prospettiva che guida questo «manifesto» è di una teologia morale radicata nel Vangelo, orizzonte fondativo di una lettura dei segni dei tempi che medita con sapienza l’esperienza umana, per abitare eticamente un tempo nuovo.

Secondo natura? Neuroscienze e orientamento sessuale

Le riflessioni sul rapporto tra neuroscienze ed etica, riportate durante l’anno nel blog Moralia, hanno evidenziato le sfide che gli studi sul cervello umano pongono alla riflessione teologico-morale. Che cosa può dirci tutto ciò riguardo all’annoso tema dell’orientamento sessuale? La riflessione magisteriale ci presenta le variabili alternative all’eterosessualità come «inclinazioni disordinate» le quali, indipendentemente dalla loro eziologia – genetica o culturale –, non sarebbero «secondo natura». Al di là...

Un’agenda digitale per la Chiesa

Giugno: si progetta il prossimo anno accademico, scolastico, sociale. E noi? Seguo un’intuizione di fondo di Luciano Floridi nel suo recente Pensare l’infosfera e la propongo perché, mutatis mutandis, ci può fare del bene. Egli rammenta come l’utilizzo del PC generi un decadimento progressivo delle prestazioni, sino al punto in cui si rende necessario riavviarlo. Così facendo la memoria a breve termine viene cancellata, i diversi bachi eliminati e il sistema viaggia sereno sino al successivo necessario riavvio. Floridi applica alla filosofia l’analogia...

Abitare diversamente | La camera da letto

Dopo porta, bagno, cucina, studio… eccoci pronti a entrare in camera da letto, quasi in punta di piedi, perché è sempre ritenuto uno spazio molto personale. Le camere si presentano con alcuni mobili sempre esposti (il letto, appunto, ma anche l’armadio, il comodino…), e con caratteristiche corrispondenti ai suoi inquilini. La camera di un bimbo è diversa da quella di un adolescente o di una coppia… ciò mi richiama ad alcuni «diritti» fondamentali di ciascuno (dal riposo, alla salute, all’intimità), declinati nelle...

Chiesa dopo il virus: futuro plurale

I giorni dell’epidemia hanno suscitato in molti inquietudini profonde e interrogativi nuovi. Un tempo improvvisamente interrotto e sospeso, segnato da tanto dolore e dall’isolamento, ha generato pensieri, paure, ma ha anche risvegliato sogni e speranze in rapporto a quanto stiamo vivendo e nuove domande sul futuro possibile. Tale interrogazione, unita al desiderio di confronto, ha condotto un piccolo gruppo composto di storici, filosofi, catecheti, liturgisti, teologi – accomunati da impegno di studio e sensibilità ecclesiale e politica – a confrontarsi, innanzitutto...

Il corpo di Cristo che ci è rimasto: i poveri

Dopo l’epidemia di COVID-19 che cosa sarà di noi? Della fede e della speranza? Si comincia a cercare risposte, papa Francesco se lo chiede ogni giorno e chiede ai suoi collaboratori di aiutarlo a capire. La notte dell’emergenza Alcuni punti fermi: stiamo ancora vivendo il tempo dell’emergenza, trovare in questo tempo le costanti che ci permettono di vedere il futuro è un azzardo, perché l’emergenza non può diventare la norma, diversamente facciamo solo una profezia auto-avverante, e non è una buona idea. Durante la notte è quasi...

E il terzo ci farà rialzare…

Come ha scritto Hans Urs von Balthasar: «Dio si nasconde già come creatore per lasciare agli uomini uno spazio di libertà: in ultima analisi dunque per amore; ma in Cristo Dio rende visibile questo suo nascondimento: senza nascondimento nessuna rivelazione del Dio sempre nascosto e nessuna fede, la quale possiede l’umiltà del non voler vedere. Più a fondo: Dio assume nel suo nascondimento l’alienazione e opposizione del peccatore, Cristo muore e scende nell’inferno dei peccatori, e in questo “nascondimento nel contrario” ogni altro...

«Lodò l’amministratore disonesto»…

Quando pensiamo le virtù corriamo il rischio di figurarcele come realtà astratte, qualcosa che riguarda il bene in astratto. In realtà le virtù si scoprono in una situazione fontale, ovvero nell’incontro con alcune persone che vengono definite proprio grazie a esse: ad esempio soggetti giusti, coraggiosi per il bene, che guidano i propri desideri; temperanti, saggi. Questo accade anche per l’onestà: essa rimanda all’incontro con una persona onesta. Ci troviamo di fronte a un’etica che non è esteriore al soggetto, della terza persona,...