A
"Io non mi vergogno del Vangelo"

"Io non mi vergogno del Vangelo"

L’Amazzonia siamo noi

Una lettura emotiva dello Strumento

Luigi Accattoli

Inaspettata sensazione leggendo lo Strumento di lavoro del Sinodo dell’Amazzonia pubblicato il 17 giugno (cf. Regno-doc. 15,2019, 449ss): che si parlasse di noi. Di noi cristiani europei sperduti nel gorgo secolare come quei nostri fratelli in quello vegetale. Chissà che da una Chiesa nascente – mi dicevo – possa venire un aiuto a una Chiesa che sente gli anni.

 

Baget che anticipa Francesco

Un lascito a dieci anni dalla morte

Luigi Accattoli
Attualità di Baget Bozzo sull’omosessualità a dieci anni dalla morte. Per dirla veloce: ha esplorato il possibile linguaggio cristiano su questa condizione umana, anticipando la sollecitazione di Francesco a una nuova misericordia ecclesiale. Un lascito che non è stato colto e che provo a riproporre. La spinta mi è venuta da un convegno per il decennale organizzato...

«Perché non sento più i morti?»

Lamento di un uomo semplice sul silenzio di Dio

Luigi Accattoli
Come mai «non si fa sentire nessuno dei nostri morti? Neanche i santi si fanno sentire. Che vuol dire questo silenzio?»: una persona semplice si sfoga con me sul silenzio di Dio e precisa che l’avverte solo ora, dopo gli ottanta e dopo la morte della moglie. Lo mette, quel silenzio, tra una decina d’altre lamentazioni: «Non ci sono più i giovani nelle chiese. Non...

Un consiglio ai vescovi

Prendete 12 esploratori dell’uscita

Luigi Accattoli
Stavolta do un consiglio ai vescovi: scegliere dodici persone e farne un collegio di esploratori della Chiesa in uscita. Magari chiamandole a vivere con sé nei monumentali episcopi o nei seminari vuoti. Consiglio di scegliere uomini e donne, giovani e vecchi. Anche giovanissimi e vecchissimi. Laici. Sia coppie, sia singoli. Selezionati con il criterio dell’audacia nell’esplorazione...

Pecchiamo ancora?

E come mai non ci confessiamo?

Luigi Accattoli
Mi chiamano ad Abano Terme per la Quaresima con un titolo urticante: «Pecchiamo ancora?». Accompagnato però da un sottotitolo ammorbidente: «I peccati sociali alla luce della Laudato si’». Mi trovo meglio con l’arduo titolo ed è soprattutto su quello che provo a narrare la conversazione che ne è venuta. A differenza di quanto a volte leggo o...

Fatti di Vangelo in Sala stampa

Ne racconto una manciata

Luigi Accattoli
Il mese passato in questo spazio ho raccontato qualcosa, fasti e nefasti, della Sala stampa vaticana nei decenni (cf. Regno-att. 4,2019, 127s): cercavo una retrospettiva che aiutasse a intendere dove stia andando la riforma dei media vaticani. Chiuso il pezzo, mi chiedevo: ma io in 44 anni d’accredito, fatti di Vangelo là ne ho visti? E perché non li racconto, senza farla troppo...

I media vaticani - Come vede la riforma un giornalista d’antan

Luigi Accattoli

Mi occupo di Vaticano da mezzo secolo, ma i botti di fine 2018 mi hanno comunque sorpreso: intendo la dimissione con sbattimento di porta o spinta dall’interno del portavoce Greg Burke e della sua vice Paloma García Ovejero. Un evento simile ma senza botto si era avuto il 18 dicembre, quando Andrea Monda ha sostituito Giovanni Maria Vian a L’Osservatore romano.

 

Chiesa e digitale

Se la mia parrocchia avesse un sito interattivo

Luigi Accattoli

Non sono un pentito del blog ma ho deciso di passarci meno tempo. Non lo chiudo sia perché un giornalista in pensione ha un bisogno fisico di aggiornarsi e di scrivere, sia perché mi considero un esploratore della blogsfera per conto della mia comunità. Non ho ambizioni larghe: intendo la mia parrocchia. Vorrei aiutarla a passare dal cartaceo al digitale e da un sito Internet bacheca a un sito interattivo. 

Come svegliare una parrocchia

E portarla all’uscita

Luigi Accattoli
Conoscendomi come animale da parrocchia, un parroco romano di nuova nomina mi chiede: «Che posso fare per svegliare questa comunità? Qui mi sembrano interessati solo all’orario delle messe». In fondo alla chiesa di Santa Maria Liberatrice al Testaccio, che è affidata ai salesiani, trovo una cassetta postale con questo invito: «Collaborate con la comunità...

Enrico Bartoletti: il primato del Vangelo

Seme di futuro nelle Carte romane

Luigi Accattoli
 «Andreotti suggerisce che Moro convinca Fanfani per la presidenza», cioè l’induca a lasciare la segreteria della DC e a diventarne presidente: è un appunto dell’agenda di Enrico Bartoletti, segretario della Conferenza episcopale italiana, in data 13 luglio 1975. Fanfani aveva perso il referendum sul divorzio del 1974 e con le regionali del giugno 1975 aveva...