A
Attualità
Attualità, 18/2022, 15/10/2022, pag. 545

Italia - Elezioni politiche: il bivio

FdI e PD di fronte alla loro storia

Gianfranco Brunelli

Le elezioni politiche del 25 settembre mostrano – cf. in questo numero a p. 547 – un risultato inedito. Fratelli d’Italia (FdI), che nel 2018 aveva circa il 4%, diventa la prima forza politica con il 26%. Se guardiamo la sequenza dei vincitori, dalle elezioni europee del 2014, il panorama politico italiano risulta impressionante.

 

La lettura dell'articolo è riservata agli abbonati a Il Regno - attualità e documenti o a Il Regno digitale.
Gli abbonati possono autenticarsi con il proprio codice abbonato. Accedi.

Leggi anche

Attualità, 2022-20

Italia - Politica: i passi perduti

Le incertezze di Meloni e la fine del PD radicalizzano il paese

Gianfranco Brunelli
I primi passi del nuovo governo vanno verso la ripetizione del passato. Non vanno verso il futuro. Il che lascia intendere che questo governo non sia in grado di cominciare a risolvere, da destra, i problemi di fondo del nostro sistema politico. Risolvere il passato? Dopo le dichiarazioni caute e parziali sulla storia da cui proviene il suo partito – «non ho mai provato simpatia o vicinanza...
Attualità, 2022-16

Italia - Politica: la terza questione cattolica

Oltre il cattolicesimo politico

Gianfranco Brunelli

Si torna a parlare di «questione cattolica». Stancamente. Con le categorie proprie della lunga e positiva stagione del cattolicesimo politico. Quella stagione si è conclusa con la fine della Democrazia cristiana (DC). Quel mondo non c’è più.

 

Attualità, 2022-14

Italia - Politica: colpi di testa

La tossicità dei populismi e la crisi di sistema. Il paese è a rischio

Gianfranco Brunelli

La legislatura populista che va verso il suo pazzoide compimento lascia il paese in una profonda crisi politica. Essa segna il fallimento dei due maggiori protagonisti: la Lega salviniana e il Movimento 5 Stelle che l’hanno determinata. Il fallimento di queste forze politiche non significa l’uscita definitiva del paese dalle pulsioni populiste. Né che quella eventuale uscita sia senza prezzo. Si tratta di colpi di coda. O meglio di colpi di testa. Ma potrebbero mettere il paese in grave difficoltà.