A
Attualità
Attualità, 14/2022, 15/07/2022, pag. 411

Stati Uniti - Aborto: davvero pro-life?

L’abrogazione di Roe v. Wade da parte della Corte suprema

Massimo Faggioli

Il sogno del movimento pro-life, lungo quasi 50 anni, si è avverato. Il 24 giugno 2022, con la pubblicazione della decisione Dobbs v. Jackson Women’s Health Organization sul divieto di aborto dopo 15 settimane in Mississippi, la Corte suprema federale degli Stati Uniti ha effettivamente abrogato il diritto all’aborto negli USA, così come era stato istituito dalla sentenza Roe v. Wade del 1973 e modificato dalla sentenza Planned Parenthood v. Casey del 1992. È una data storica per gli Stati Uniti e in modo particolare per la Chiesa cattolica.

 

La lettura dell'articolo è riservata agli abbonati a Il Regno - attualità e documenti o a Il Regno digitale.
Gli abbonati possono autenticarsi con il proprio codice abbonato. Accedi.

Leggi anche

Attualità, 2022-18

Vaticano II – 60° dell’apertura (1962-2022): il Concilio non è scontato

Massimo Faggioli

Il 3 ottobre si è tenuto alla Pontificia università urbaniana un simposio sui 60 anni dall’apertura del concilio ecumenico Vaticano II, intitolato «60 Years after the Opening of Vatican II: Its Legacy and Mandate». Nel suo intervento d’apertura, non di forma ma di sostanza, il card. Jean-Claude Hollerich, arcivescovo di Lussemburgo, presidente della Consiglio delle conferenze episcopali d’Europa (CCEE) e relatore generale per il prossimo Sinodo sulla sinodalità, ha richiamato il contributo (talvolta pagato a caro prezzo) dei teologi al concilio Vaticano II e si è augurato un maggiore sostegno della Chiesa al lavoro teologico. Allo stesso tempo, Hollerich ha inquadrato lo studio della teologia del Concilio e della sua eredità all’interno del momento ecclesiale presente con riferimenti diretti al processo sinodale in corso.