A
Attualità
Attualità, 12/2017, 15/06/2017, pag. 357

P.P. Bastia, Da perfidi judaei a carissimi a Dio

Le origini della dichiarazione conciliare sugli ebrei

Piero Stefani

L'opera di Bastia ha come scopo specifico l’indagine sulle ragioni, sia remote sia prossime, che hanno condotto a una dichiarazione solitamente colta come uno dei frutti più innovativi del Vaticano II (…) Essa, tra l’altro, si presenta ricca di apporti originali (si veda per esempio l’accurata disamina degli articoli dedicati agli ebrei apparsi su La Civiltà cattolica dal 1946 al 1963). Non si può quindi che essergli grati per la sua fatica. Lo studio «a monte» redatto da Bastia si affianca a una produzione dedicata alla Nostra aetate che non cessa di crescere, mentre non mancano ormai neppure indagini «a valle» incentrate sulla recezione del documento.

La lettura dell'articolo è riservata agli abbonati a Il Regno - attualità e documenti o a Il Regno digitale.
Gli abbonati possono autenticarsi con il proprio codice abbonato. Accedi.

Leggi anche

Attualità, 2023-2

Ferrara - Giornata della memoria: la messa creata da un ebreo

Il maestro Veneziani e il vescovo Bovelli

Piero Stefani

Il Giorno della memoria (27 gennaio), quando si libera dalla morsa della ripetizione celebrativa, consente di mettere in luce o di riscoprire piccole o grandi vicende di questo tipo. Una di esse, pur avendo riferimenti più estesi, è collegata in primis alla città di Ferrara.

 

Attualità, 2023-2

Agli smarriti di cuore

Il senso di non vivere invano

Piero Stefani
«Dite agli smarriti di cuore: coraggio non temete» (Is 35,4).1 Le parole di Isaia sembrano scritte per il nostro tempo; ma forse sono state e saranno consone per ogni epoca. Per comprenderle occorre riservare qualche attenzione al termine «cuore». È una parola, a tutt’oggi, di uso metaforico molto diffuso; di solito, però, in accezioni distanti da quelle...
Attualità, 2022-22

E. Campelli, Prove di convivenza

L’istituto della cittadinanza nell’ordinamento giuridico israeliano

Piero Stefani

Il libro di Campelli, puntuale, analitico e informato (dotato di un’abbondante bibliografia e sitografia in inglese e in italiano), ha uno scopo specifico e uno più ampio. Il primo, indicato già nel sottotitolo, è costituito dall’esame dell’istituto della cittadinanza nell’ordinamento giuridico israeliano; il secondo si estrinseca in una dimensione comparativa.