A
Attualità
Attualità, 5/2015, 15/05/2015, pag. 336

Santa Sede - Paletina: two State solution

Gianfranco Brunelli
Dopo alcuni anni d’appannamento, la Santa Sede torna protagonista sulla scena internazionale. Francesco, papa pastore, ha avviato nei suoi primi due anni di pontificato anche un’intensa attività politico-diplomatica. Lo fa a modo suo, seguendo la sua indole e la sua ispirazione, operando spesso forzature (come nel caso dell’Armenia e del riconoscimento esplicito del genocidio compiuto dai turchi nel 1915; cf. Regno-att. 4,2015,219), quasi impaziente che alcuni processi decisionali siano in ritardo o ritardati di fronte all’urgenza delle situazioni.

La lettura dell'articolo è riservata agli abbonati a Il Regno - attualità e documenti o a Il Regno digitale.
Gli abbonati possono autenticarsi con il proprio codice abbonato. Accedi.

Leggi anche

Attualità, 2024-12

Europa - Elezioni: la sconfitta dei riformismi

Il sondaggio italiano e la storia europea

Gianfranco Brunelli

Le elezioni europee del 2024, per effetto del voto in Francia e in Germania – i due paesi che tradizionalmente hanno retto l’Unione attraverso la loro decennale intesa strategica – registrano uno spostamento del baricentro politico del progetto europeo.

Attualità, 2024-10

Europa - Elezioni: la sfida è la governance

Gianfranco Brunelli

E così la guerra di Putin entra nelle elezioni europee. Il grave attentato al premier slovacco Robert Fico sposta l’agenda del dibattito politico nei singoli paesi.

Attualità, 2024-8

Russia - Ucraina: la guerra santa di Putin

E le sconcertanti dichiarazioni di Cirillo

Gianfranco Brunelli

Doveva essere il patriarca che avrebbe avvicinato Mosca alla Chiesa di Roma e all’Europa, che avrebbe dato un significativo sviluppo al dialogo ecumenico. Del resto si era reso protagonista di un incontro storico, il primo tra un vescovo di Roma e un capo della Chiesa russa dallo scisma con gli ortodossi del 1054. L’incontro era avvenuto all’aeroporto dell’Avana, il 12 febbraio 2016.