A
Attualità
Attualità, 3/2015, 15/03/2015, pag. 207

Serbia: non lasciateci soli

Intervista a mons. S. Hocevar

Sarah Numico
Serbia sospesa. Serbia che guarda all’Unione Europea, ma che ha un legame strettissimo con l’Oriente del continente e la Russia in particolare. Serbia che si lecca ancora le ferite della guerra, in una regione dove la pace c’è, ma è fragile, perché gli Accordi di Dayton hanno ridisegnato le carte geografiche, ma la storia, le religioni e le etnie hanno bisogno di più tempo per imparare a convivere e trasformare la loro convivenza in ricchezza sociale, culturale, economica e politica. Mentre il Kosovo resta una ferita aperta, alla piccola Repubblica serba tocca nel 2015 la presidenza dell’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE). L’impegno per una mediazione pacifica in Ucraina è la priorità in agenda. E nel cuore dei Balcani, in Serbia, la comunità cattolica è composta da ungheresi, croati, albanesi, bulgari, rumeni e ucraini, minoranza nella minoranza. Arcivescovo di Belgrado è Stanislav Hočevar, salesiano, classe 1945. Determinato, vicino al suo popolo, lancia un appello perché la Chiesa cattolica di questa regione non sia lasciata sola.

La lettura dell'articolo è riservata agli abbonati a Il Regno - attualità e documenti o a Il Regno digitale.
Gli abbonati possono autenticarsi con il proprio codice abbonato. Accedi.

Leggi anche

Attualità, 2021-14

Orizzonte internazionale

Sarah Numico (a cura di)
PAGINAS 50(2021) XLVI, 262, giugno. Mentre il Perù è ancora nella morsa del COVID, «il dolore e la morte di migliaia di persone che non possono essere assistite da servizi sanitari carenti nel nostro paese e in tante altre parti del mondo, non si fermano», si legge nell’editoriale del numero di giugno di Páginas, rivista peruviana edita dal Centro de estudios...
Attualità, 2021-12

Orizzonte internazionale

Sarah Numico (a cura di)
LA NACION 18 maggio 2021, https://bit.ly/3zkx3of A una vicenda tutta da chiarire che parla di 43 donne, di lavoro non retribuito, e di poca trasparenza nell’Opus Dei dell’Argentina, il quotidiano La Nación ha dedicato un approfondimento. È la storia di un gruppo di donne «di umili origini» che accusano l’Opera di «averle fatte lavorare gratuitamente...
Attualità, 2021-10

Orizzonte internazionale / temi religiosi nel mondo

Sarah Numico (a cura di)
UCA NEWS 5.5.2021, https://bit.ly/3ezBxiB Si trova in un carcere di Mumbai dal 9 ottobre 2020 il gesuita Stan Swamy accusato dall’Agenzia nazionale d’investigazione di legami personali con i gruppi estremisti maoisti e naxaliti. L’agenzia cattolica UCA News è tornata a parlare di questa vicenda: padre Swamy era stato portato via dalla sua abitazione per essere interrogato...