A
Attualità
Il tuo abbonamento è scaduto. Rinnovalo al più presto per continuare ad accedere ai contenuti online riservati agli abbonati.

Attualità, 10/2014

Politica in Italia ed elezioni europee: il passato è passato

G. Brunelli
La vittoria di Matteo Renzi e i nuovi equilibri politici

Francesco - Episcopato italiano: come vescovo di Roma

G. Brunelli
Il discorso del papa alla Conferenza episcopale italiana

Chiesa in Italia - Azione cattolica: in uscita

F. Rossi
XV Assemblea: responsabilità, ricambio, scelta missionaria

Dibattito - Servizio pubblico: la RAI dei cittadini

A. Melodia
Per la coesione sociale e la qualità della comunicazione

Civiltà cattolica e UCSI: riscoprirsi lievito

G. Mc.

Italia - Studi teologici: gli studenti in assemblea

A. Franzoni
Il 6 maggio si è tenuta a Roma la I Assemblea nazionale dei rappresentanti degli studenti delle facoltà teologiche e degli istituti superiori di scienze religiose d'Italia.

Ecologia - Teologia: bellezza e gemiti del creato

C. Dagens
Dall'apostolo Paolo a Teilhard de Chardin.

Spese militari - Rapporto SIPRI: meno USA, più Cina

M. Simoncelli
Il mercato mondiale delle armi e l'effetto della crisi economica.

Africa - Terrorismo: i rapimenti di Boko Haram

G. Baioni
Le 200 studentesse scomparse e le altre violenze nelle regioni subsahariane.

Africa - Sud Sudan: guerra incivile

G. Baioni
Finalmente. Il mondo si è accorto della guerra in Sud Sudan. Almeno, così pare.

Sudafrica - Elezioni: Zuma non ha perso

D. Maggiore
Le certezze di Jacob Zuma alla fine hanno avuto la meglio sui dubbi di molti.

India - Elezioni: l'era Modi

A.J. Philip
Dopo la vittoria del Partito del popolo indiano

Giappone - Liturgia: l'atmosfera è cambiata?

D. Sala
Dopo l'esperienza conflittuale della traduzione inglese del Messale romano, la Commissione che sta curando la versione giapponese percepisce un cambiamento d'atmosfera nella Congregazione per il culto divino.

America Latina - Pastorale: il papa, Kräutler e i viri probati

M. Castagnaro
La "decentralizzazione" della Chiesa auspicata da Francesco potrebbe trovare una prima applicazione a proposito dei ministeri ordinati?

Il trauma che salva. Libri discussi: "Il sogno di Gesù" di Türke

M. Gronchi
Come trasformare na sconfitta in trionfo? Questo – a nostro parere – è il quesito cui azzarda un'originale, quanto fantasiosa, risposta l'interpretazione psicoanalitica del Nuovo Testamento del filosofo tedesco Chrisptoph Türke.

Libri del mese - Schede - Maggio 2014

M.E. Gandolfi
I «Libri del mese» si possono acquistare: - per telefono, chiamando lo 051 3941522; - per fax, inviando un ordine allo 051 3941577; - per e-mail, all'indirizzo vendite.dirette@dehoniane.it - online, acquistandoli presso www.libreriacattolica.it - per posta, scrivendo a Centro Editoriale Dehoniano, via Scipione Dal Ferro 4, 40138 Bologna

C. Giaccardi, M. Magatti, Generativi di tutto il mondo, unitevi! Manifesto per la società dei liberi

G. Bernardelli
La grande sfida nel tempo della crisi? Liberare la libertà.

G. Cereti, Divorzio, nuove nozze e penitenza nella Chiesa primitiva

G. Azzano
Anche la rilettura di questo libro potrà aiutare a ripensare, attraverso il lungo percorso sinodale, il tema del matrimonio alla luce della misericordia. Un processo dall'esito non scontato.

Editoria religiosa: Francesco non basta

G. Vigini
Il settore religioso è una componente essenziale dell'editoria italiana, esercita un forte potere d'attrazione e costituisce un'opportunità commericale interessante per tutti.

Il giardino (orto) da coltivare

M. Veladiano
Il giardino (orto) da coltivare è oggi un bel richiamo alla materialità di un accudire la terra che somiglia in tutto all'accudire la vita: ogni giorno uscir da noi e vedere quel che serve all'altro, accoglierne l'ombra, riparare la paura, nel minutissimo non lasciar cadere nulla di quel che ci sta intorno.

Filosofia - Lectio magistralis: il nome di Dio invano

S. Givone
Risonanze contemporanee dell'antico comandamento

Filosofia - Convegno al Sant'Anselmo: fenomenologia e umanesimo

M. Bernardoni

Anglicani-cattolici - Conversazioni di Malines

D. Sala

Avventisti in Italia –150 anni

D. Sala

Dialogo cattolici-riformati

D. Sala

CEC - Pasqua comune

D. Sala

Dialogo anglicani-cattolici negli Stati Uniti

D. Sala

Santa Sede – Buddhisti

D. Sala

Bartolomeo I e il nazionalismo ortodosso

D. Sala

Elisabetta II - Abdullah II - Premier Ucraina - Reali di Spagna

L. Accattoli

IOR

L. Accattoli

Vescovo il sottosegretario del Sinodo

L. Accattoli

"Chiedo perdono per gli abusi"

L. Accattoli

Don Lorenzo Milani

L. Accattoli

Coena Domini al Don Gnocchi

L. Accattoli

Via crucis di Bregantini

L. Accattoli

Beato Giuseppe Girotti

L. Accattoli

Santi Roncalli e Wojtyla

L. Accattoli

Riforma della Curia

L. Accattoli

I musei e l'arte sacra: le opere e i luoghi

G. Gualdrini
«Lo spazio lega l’opera al mondo; senza questo spazio l’opera è orfana» (C. Parmiggiani). Tanto più le opere d’arte sacra, concepite in stretto legame con la liturgia e i suoi luoghi, ma spesso spostate – a volte, ma non sempre, per necessità legate alla loro conservazione – per essere ricollocate in musei o altri spazi espositivi. Pur non potendo ricomporre queste antiche relazioni, come permettere alle opere d’arte sacra di «prendere dimora» nei nuovi contesti museali, consentendo ai fruitori di coglierne la bellezza, che nel frammento svela un’epifania del divino? Diversi approcci sono stati tentati, dalla museografia razionale di Albini a quella lirica di Scarpa, a quelle più didattiche oppure più poetiche, come nel caso recente di Olmi a Brera. Perché mantenere viva la relazione tra passato, presente e futuro non è altro che declinare in senso dinamico la tradizione cristiana. Come fa la nuova Porta speciosa dell’Eremo di Camaldoli, realizzata da Claudio Parmiggiani e inaugurata nel 2013 per i mille anni di fondazione della comunità camaldolese

Lo spazio e l'opera d'arte: l'Eremo di Camaldoli. Porta speciosa, porta filosofica

A. Rizzi
«Lo spazio lega l’opera al mondo; senza questo spazio l’opera è orfana» (C. Parmiggiani). Tanto più le opere d’arte sacra, concepite in stretto legame con la liturgia e i suoi luoghi, ma spesso spostate – a volte, ma non sempre, per necessità legate alla loro conservazione – per essere ricollocate in musei o altri spazi espositivi. Pur non potendo ricomporre queste antiche relazioni, come permettere alle opere d’arte sacra di «prendere dimora» nei nuovi contesti museali, consentendo ai fruitori di coglierne la bellezza, che nel frammento svela un’epifania del divino? Diversi approcci sono stati tentati, dalla museografia razionale di Albini a quella lirica di Scarpa, a quelle più didattiche oppure più poetiche, come nel caso recente di Olmi a Brera. Perché mantenere viva la relazione tra passato, presente e futuro non è altro che declinare in senso dinamico la tradizione cristiana. Come fa la nuova Porta speciosa dell’Eremo di Camaldoli, realizzata da Claudio Parmiggiani e inaugurata nel 2013 per i mille anni di fondazione della comunità camaldolese

Una Pasqua lontana. "Ricordati che devi risorgere"

P. Stefani
Erano passati almeno tre decenni, ma a ogni Pasqua il pensiero tornava, fosse solo per qualche istante, a quel lontano episodio.

Precisazioni

G. Anfossi

Se Francesco "sfascia tutto"? A tu per tu con chi teme

L. Accattoli
Torno sull'alarme che papa Bergoglio provoca in alcuni tra la festa dei più.