A
Attualità
Attualità, 12/2018, 15/06/2018, pag. 342

Nicaragua: appesi al dialogo

Gabriella Zucchi

Non è ancora dato di sapere se l’appello del papa all’Angelus dello scorso 3 giugno potrà incontrare accoglienza, se il dialogo nazionale che vede i vescovi mediatori riprenderà. «Mi unisco ai miei fratelli vescovi del Nicaragua nell’esprimere dolore per le gravi violenze, con morti e feriti, compiute da gruppi armati per reprimere proteste sociali» ha detto il pontefice. Secondo la Commissione interamericana dei diritti umani (CIDH) a tutt’oggi i morti nel paese sono ormai più di 130 e i feriti un migliaio. 

La lettura dell'articolo è riservata agli abbonati a Il Regno - attualità e documenti o a Il Regno digitale.
Gli abbonati possono autenticarsi con il proprio codice abbonato. Accedi.

Leggi anche

Attualità, 2023-2

America Latina - Brasile: tentato golpe

Gabriella Zucchi

L’«affievolirsi della democrazia» in vari paesi dell’America Latina è una delle particolari preoccupazioni di papa Francesco oggi. «Penso specialmente a quanto accaduto recentemente in Perù e, in queste ultime ore, in Brasile», ha dichiarato nel tradizionale discorso d’inizio anno al corpo diplomatico accreditato presso la Santa Sede (9.1.2023). Il pontefice ha messo l’accento sulle «crescenti polarizzazioni politiche e sociali, che non aiutano a risolvere i problemi urgenti dei cittadini».

 

Attualità, 2022-22

A. Palini, Juan Gerardi

Nunca más – Mai più

Gabriella Zucchi

La notte del 26 aprile 1998 mons. Juan José Gerardi Conedera, 75 anni, vescovo ausiliare e vicario generale dell’arcidiocesi di Città del Guatemala, viene barbaramente assassinato nel cortile dell’arcivescovado. In apertura del libro, l’autore specifica di trattare «della vicenda di un vescovo a torto poco noto in Italia», e del suo piccolo paese, il Guatemala, che nella seconda metà del Novecento «ha conosciuto una terribile storia di persecuzione e di violenza, alla quale mons. Gerardi si è opposto con le armi del diritto e della fede».

 

Attualità, 2022-20

America Latina – Donne: dire la violenza

Gabriella Zucchi

Hanno fatto più clamore i numeri, ma c’è molto altro nel volume della Confederazione latinoamericana e caraibica delle religiose e dei religiosi (CLAR), Vulnerabilidad, abusos y cuidado en la vida religiosa femenina: creando una cultura del cuidado y la protección (Vulnerabilità, abusi e cura nella vita religiosa femminile. Per creare una cultura della cura e della protezione), pubblicato dalla Editorial Claretiana, mentre è in preparazione un analogo lavoro sulla vita religiosa maschile.