A
Attualità
Attualità, 8/2021, 15/04/2021, pag. 228

America Latina - Evangelici: la morale allenta l’ecumenismo

Intervista a Nestor Miguez

Mauro Castagnaro

Nestor Miguez è pastore della Chiesa evangelica metodista argentina e attuale presidente della Federazione argentina delle Chiese evangeliche (FAIE), che riunisce una quindicina di denominazioni protestanti storiche. Figlio del pastore José Miguez Bonino, uno dei maggiori teologi latinoamericani del XIX secolo e unico osservatore evangelico del continente al concilio Vaticano II, è autore di vari articoli e libri. Il Regno l’ha intervistato sulla situazione del protestantesimo e dell’ecumenismo in America Latina.

La lettura dell'articolo è riservata agli abbonati a Il Regno - attualità e documenti o a Il Regno digitale.
Gli abbonati possono autenticarsi con il proprio codice abbonato. Accedi.

Leggi anche

Attualità, 2021-10

America Latina - Ecuador: le elezioni e la Chiesa

Mauro Castagnaro

Al terzo tentativo il banchiere Guillermo Lasso ce l’ha fatta. Sconfitto nel 2013 da Rafael Correa e nel 2017 da Lenin Moreno, l’11 aprile il candidato dell’alleanza di centrodestra tra il Movimento creando opportunità (CREO) e il Partito social-cristiano (PSC) ha infatti conquistato la presidenza della Repubblica, vincendo col 52,4% dei voti il ballottaggio contro Andrés Arauz, delfino di Correa e in lizza per la progressista Unione per la speranza (UNES).

 

Attualità, 2021-6

America Latina - Messico: voce del verbo accompagnare

Intervista a mons. Rogelio Cabrera Lopez

Mauro Castagnaro

Mons. Rogelio Cabrera Lopez biblista già vescovo di Tacambaro dal 1996, di Tapachula dal 2001 e di Tuxtla Gutierrez dal 2004, è dal 2012 arcivescovo di Monterrey e dal 2018 presidente della Conferenza dell’episcopato messicano (CEM). Il Regno lo ha intervistato sulla situazione del paese e della Chiesa del Messico.

 

Attualità, 2021-4

Brasile: Bolsonaro, il Messias

Mauro Castagnaro

Quando Jair Messias Bolsonaro – cattolico, sposato all’attuale moglie battista e ribattezzato nel 2016 nel Giordano dal pastore delle Assemblee di Dio Everaldo Pereira – scelse come nome della propria coalizione elettorale di estrema destra «Il Brasile sopra tutto, Dio sopra tutti», compì un gesto del tutto prevedibile.