A
Attualità
Attualità, 4/2021, 15/02/2021, pag. 88

Davos - Oxfam: il virus della disuguaglianza

5 punti per il governo Draghi

Paolo Tomassone

La povertà estrema aumenterà per la prima volta da decenni e il mondo è a un bivio. Ma le sfide che affrontiamo non sono state create dal virus, sono state create da noi. Con questo tono il presidente del Sudafrica, Cyril Ramaphosa, si è rivolto ai capi di stato e di governo e ai leader delle grandi istituzioni e organizzazioni internazionali, per l’annuale appuntamento del World Economic Forum (WEF) a Davos.

 

La lettura dell'articolo è riservata agli abbonati a Il Regno - attualità e documenti o a Il Regno digitale.
Gli abbonati possono autenticarsi con il proprio codice abbonato. Accedi.

Leggi anche

Attualità, 2021-14

Italia - COVID-19 e droghe: giovani nascosti

L’appello del Tavolo ecclesiale dipendenze

Paolo Tomassone

Sono rimasti soli, hanno sperimentato la paura del contagio e l’ansia di questo tempo sospeso, tra un lockdown e l’altro, tra una dichiarazione dello stato d’emergenza e una promessa di ritornare (presto) a scuola in presenza. Si sono sentiti respinti da tutto e da tutti; chi è riuscito a tornare a frequentare gli spazi pubblici e la vecchia compagnia di amici si è trovato disorientato, senza alcun adulto a fianco in grado di elaborare questa esperienza traumatica.

 

Attualità, 2021-12

Italia - Catechesi dopo il COVID-19: motivate ma attempate

Presentata la nuova indagine sui catechisti a 50 anni dal Documento base

Paolo Tomassone

La pandemia ha stravolto anche le abitudini delle parrocchie: se dopo un anno e mezzo si è trovato il modo per celebrare le messe e le liturgie in tutta sicurezza, nella maggior parte delle comunità ancora si fatica a ridare un ritmo normale alla vita comunitaria, rinunciando talvolta a iniziative e progetti considerati finora fondamentali per la pastorale. La catechesi è uno dei settori più colpiti dalle misure di contrasto alla diffusione del virus. 

Attualità, 2021-10

Italia – Caritas: PNRR, occorre un salto

Paolo Tomassone

Il lavoro presentato dal governo «segna un passo in avanti», ma la strada per arrivare a una vera strategia per il futuro del paese – una strategia, per dirla con le parole della bozza presentata alle Camere dal premier Mario Draghi, che «non dovrà riportarci al tempo di prima, ma dovrà costruire un’Italia nuova» – è ancora lunga. Bisogna fare un «salto»: lo dichiara Caritas italiana nel dossier Sul Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR). Contributo a un percorso di riflessione, analisi e proposta pubblicato a fine aprile.