A
Attualità
Attualità, 10/2021, 15/05/2021, pag. 311

A. Rosmini, Dell’amicizia

Alcuni inediti giovanili. A cura di Emanuele Pili

Francesco Pistoia

Emanuele Pili cura, nella collana del Centro di metafisica e filosofia delle arti dell’Università San Raffaele di Milano, in edizione critica, con note, commento e saggio introduttivo, Delle laudi dell’amistà e Dialogo tra Cieco e Lucillo, due inediti giovanili di Antonio Rosmini.

 

La lettura dell'articolo è riservata agli abbonati a Il Regno - attualità e documenti o a Il Regno digitale.
Gli abbonati possono autenticarsi con il proprio codice abbonato. Accedi.

Leggi anche

Attualità, 2022-10

Archivio italiano per la storia della pietà, «Laudare, colere, praedicare Dominicum»

Il culto di san Domenico di Caleruega nell’Ordine dei predicatori

Francesco Pistoia

La monografia si compone di 3 sezioni fondamentali: le Vite antiche; l’immagine del santo nella visione dei maestri generali; il caso del San Domenico in Soriano. A queste si aggiungono saggi sulla tavola di «San Domenico a tavola con i suoi frati» nella chiesa di Santa Maria della Mascarella a Bologna; su Eckhart, Tauler e Domenico; sull’arte come strumento di devozione. Notevole il corredo iconografico, accompagnato da puntuali didascalie.

Attualità, 2022-8

Francesco di Sales, Opere complete 8/2

Lettere (1605-1610)

Francesco Pistoia

L’epistolario di san Francesco di Sales (1567-1622) si compone di 6 volumi in più tomi. È pubblicato d’intesa tra la Federazione dei monasteri del centro-sud Italia e da Città Nuova, nella collana delle opere complete. 

 

Attualità, 2022-6

G. Antonazzi, Ai confini del Regno

Vita di don Giuseppe De Luca attraverso le lettere

Francesco Pistoia

Don Giovanni Antonazzi (1913-2007), funzionario della Congregazione per l’evangelizzazione dei popoli, nel 1992 pubblica presso la Morcelliana con la prefazione di Loris Capovilla Don Giuseppe De Luca uomo cristiano e prete. La biografia, che segue quelle di Luisa Mangoni e di Romana Guarnieri, sa penetrare lo spirito di De Luca «ripresentandolo con straordinaria finezza e acutezza» (XIX).