A
Attualità
Attualità, 16/2017, 15/09/2017, pag. 482

H. Zwingli, Opere scelte/1

Domenico Segna

Con il volume da poco edito, il lettore ha modo di conoscere le motivazioni di fondo che condussero alla drammatica spaccatura avvenuta durante i colloqui di Marburgo del 1529 all’interno del fronte protestante sul tema eucaristico che generò due grandi famiglie: i luterani e i riformati, quest’ultimi costituiti dai zwingliani e dai calvinisti.

 

La lettura dell'articolo è riservata agli abbonati a Il Regno - attualità e documenti o a Il Regno digitale.
Gli abbonati possono autenticarsi con il proprio codice abbonato. Accedi.

Leggi anche

Attualità, 2021-14

F. Mancinelli, Tutti gli occhi che ho aperto

Domenico Segna

Dopo il folgorante debutto di Mala Kruna (2007), voce poetica consolidatasi e approfonditasi con le altrettanto efficaci raccolte di Pasta madre (2013) e Libretto di transito (2018), la poetessa Franca Mancinelli, la «donna-albero», con questo volume ha pubblicato uno fra i libri di poesia più originali dell’attuale panorama letterario italiano, certamente la sua raccolta più stilisticamente matura. 

Attualità, 2021-10

C. Frugoni, Paure medievali

Epidemie, prodigi, fine del tempo

Domenico Segna

Per Chiara Frugoni, con il suo volume pubblicato nel momento in cui la pandemia si è manifestata in tutta la sua virulenza, è possibile stabilire, per alcuni aspetti, un legame tra il 2020 e il 1348, sebbene siano evidenti le differenze tra le due epoche. Come allora anche ai nostri tempi abbiamo assistito all’impotenza delle cure, siamo stati muti testimoni di decine di bare trasportate con i camion dell’esercito per essere sepolte senza alcun familiare ad assistere alla cerimonia, come nel caso della Lombardia e di Bergamo in particolare, senza poi contare il numero insufficiente dei medici e degli infermieri per affrontare un contesto così eccezionale.

 

Attualità, 2021-8

M. Faggioli, Joe Biden e il cattolicesimo negli Stati Uniti

Domenico Segna

Massimo Faggioli, che da anni vive e lavora negli USA, con questo suo meritevole saggio permette di fare il punto della situazione sul cattolicesimo nell’America ancora scossa dai «barbari» che hanno invaso, con tanto di feriti e di morti, Capitol Hill. Un’America su cui soffia il vento della secolarizzazione e, al contempo, quello di un neo-tradizionalismo in grado di unire evangelicals e una parte di vescovi cattolici, alleati contro il neoeletto presidente e ostili a papa Francesco, un sudamericano che, con la sua Chiesa «in uscita», sta riconfigurando l’essere cattolico.