A
Attualità
Attualità, 2/2010, 15/01/2010, pag. 43

Origene, Esegesi paolina. I testi frammentari

F. Ruggiero

La lettura dell'articolo è riservata agli abbonati a Il Regno - attualità e documenti o a Il Regno digitale.
Gli abbonati possono autenticarsi con il proprio codice abbonato. Accedi.

Leggi anche

Attualità, 2015-2

G. Fedalto, San Marco da Aquileia a Venezia

Saggi su Terre e Chiese venete

F. Ruggiero
Giorgio Fedalto è senza dubbio uno tra i maggiori esperti del variegato territorio su cui in passato si estese il dominio della Serenissima in Italia e con ogni verosimiglianza il più profondo conoscitore delle vicende storico-religiose che interessano quest’area geografica. Presbitero del patriarcato di Venezia, docente per oltre un trentennio di Storia del cristianesimo all’Università di Padova, presenta in questo volume una cospicua serie di contributi, notevoli per impegno e peso scientifici, e dunque solo a prima vista frutti minori della sua ormai cinquantennale carriera di studioso.
Attualità, 2011-14

Patristica come stile. I padri della Chiesa nei documenti del Vaticano II

F. Ruggiero
Può in effetti stupire, ma l’immensa ricerca storicoteologica sul Vaticano II colma solo con il volume di Daniele Gianotti1 una lacuna rimarchevole, vale a dire l’assenza di un’indagine sistematica sull’utilizzazione dei padri della Chiesa nei lavori del Concilio, o, per essere più precisi, sulla coscienza e la sensibilità dei padri conciliari intorno alla rilevanza del ritorno alle fonti patristiche. Non quindi uno studio sulle citazioni dei padri in sé, ma l’approfondita ricostruzione e il proposito di una corretta interpretazione di un clima di luci e ombre, di accordi taciti e aspri scontri che prepara il terreno all’evento conciliare e prosegue durante lo svolgimento dello stesso.
Attualità, 2011-10

Scrivere per governare. Scritti pastorali nella Chiesa delle origini

F. Ruggiero
Con Seguendo Gesù i due curatori, noti anche per una Storia della letteratura cristiana antica (recentemente riedita da EDB, Bologna 2010) accolta con grande favore sia dal largo pubblico sia dagli ambienti accademici, si propongono ora di offrire al mondo degli specialisti e dei cultori della materia una rinnovata edi-zione, suddivisa in due volumi, dei principali testi cristiani più antichi, scritti nello stesso periodo in cui furono composte la maggior parte delle opere che entrarono a far parte del Nuovo Testamento o qualche decennio più tardi. Questo primo volume presenta, nell’ordine, le Didachai (comunemente indicate con il singolare Didachè) o Istruzioni degli apostoli, la Lettera di Clemente ai Corinzi detta anche Prima lettera di Clemente per distinguerla dalla cosiddetta Seconda lettera di Clemente) e le sette lettere di Ignazio di Antiochia. Il successivo volume vedrà la pubblicazione della lettera di Policarpo, del Pastore di Erma e della Lettera di Barnaba, aggiungendo così ulteriori sfaccettature al complesso panorama delle origini del cristianesimo.