A
Attualità
Attualità, 18/1982, 15/09/1982, pag. 446

Amecea: famiglia indigena e valori cristiani

R.B.

Leggi anche

Attualità, 2022-6

In uscita verso dove?

Il ripensamento della missione della Chiesa oggi

Roberto Repole

Esiste una sfida, per la Chiesa, particolarmente impellente, data la sua radicalità e la sua urgenza e dato il fatto che si tratta di qualcosa che incrocia in diversi modi le questioni suddette. È la grande questione della sua missione dentro questo mondo, che si potrebbe esprimere con alcune domande suggestive, che agitano certamente la mente e il cuore di quei cristiani che continuano a custodire il desiderio di trasmettere ad altri la fede che vivono: come può ancora la Chiesa annunciare il Vangelo agli uomini di oggi?

Attualità, 2021-4

Italia - Carceri: libertà religiosa va cercando…

Emergenza sanitaria, detenuti e dimensione interreligiosa

Roberto Mozzi

Il tema della libertà religiosa in carcere non è facile da trattare per la molteplicità di problematiche in cui s’inserisce, in particolare se lo si osserva nell’arco temporale definito dall’emergenza sanitaria ancora in atto, causata dalla pandemia da COVID-19. La presente trattazione si propone di offrire un punto di vista sul tema, circoscrivendo l’osservazione alla Casa circondariale di Milano San Vittore «F. Di Cataldo», nel periodo che va da inizio marzo a inizio agosto 2020.

 

Documenti, 2021-3

Buone prassi per i minori in parrocchia

Sussidio per i formatori, gli educatori e gli operatori pastorali

Servizio nazionale per la protezione dei minori e delle persone vulnerabili

Nel settembre 2020 sono stati pubblicati e resi disponibili on-line dalla Conferenza episcopale italiana i primi due testi redatti dal Servizio nazionale per la tutela dei minori e delle persone vulnerabili.

I sussidi, finalizzati a essere il primo approfondimento per educatori, formatori, operatori pastorali, ma anche per volontari, allenatori sportivi e addetti al servizio di bar o di pulizie in parrocchia, divengono anche – come ha sottolineato mons. Lorenzo Ghizzoni, presidente del Servizio – un importante strumento per prevenire ogni forma di abuso in ambito ecclesiale e favorire la nascita di nuovi atteggiamenti e di una nuova coscienza.

I primi due testi, Le ferite degli abusi e Buone prassi di prevenzione e tutela dei minori in parrocchia (qui presentato), sono l’inizio di una serie, pensata per affiancare e dare concretezza pratica alle Linee guida CEI del maggio 2019 (Regno-doc. 15,2019,500). La collana, ideata dunque come un percorso che tocchi tutti gli ambiti connessi alla tutela, sarà opera di esperti e membri del Servizio, tra cui ricordiamo don Gianluca Marchetti, cancelliere della diocesi di Bergamo e membro del Servizio nazionale, e don Francesco Airoldi, autori del sussidio qui pubblicato. Questo testo analizza tutte le figure, le attività, i luoghi e gli strumenti delle realtà parrocchiali, con l’intento di accompagnare la comunità intera nella realizzazione di uno stile educativo condiviso e corresponsabile.