A
Attualità
Attualità, 8/2020, 15/04/2020, pag. 226

I. Bertoletti, Cattolicesimi italiani

Conservatore, liberale, democratico

Domenico Segna

Bertoletti evidenzia come questi tre tipi di cattolicesimo s’incrociano tra loro in maniera tale che le caratteristiche dell’uno si possano rinvenire nell’altro e viceversa. Dinanzi a tale scenario si stagliano le figure dei pontefici che, da Giovanni XXIII a papa Francesco, hanno caratterizzato epoche storiche diverse rappresentando, con le loro encicliche, la bimillenaria dialettica tra principio d’autorità, principio dell’inventio veritatis nell’ascolto della Parola e principio dell’agape.

 

La lettura dell'articolo è riservata agli abbonati a Il Regno - attualità e documenti o a Il Regno digitale.
Gli abbonati possono autenticarsi con il proprio codice abbonato. Accedi.

Leggi anche

Attualità, 2020-22

G. Forni Rosa, Leggere Rousseau

Antropologia, politica, religione

Domenico Segna

Guglielmo Forni Rosa, frequentatore assiduo dell’opera russoviana, letta inizialmente sotto l’influenza di Lévi-Strauss, in questo volume sceglie di presentare Rousseau attraverso un dizionario delle sue idee: amore, bontà naturale, coscienza, cristologia, libertà, ragione, religione civile, teodicea, volontà generale.... Egli lo insegue nelle sue evoluzioni, nelle costanti e nelle radicali trasformazioni di coppie tematiche di assoluta importanza quali natura-cultura, amore di sé-amor proprio, essere-apparire.

Attualità, 2020-20

G. Giorello, P. Donghi, Errore

Domenico Segna

In questa ricerca, fondamentale è la categoria dell’errore. Non a caso s’intitola così il libro di Giorello e Pino Donghi, ponendo quest’ultima come conditio sine qua non per qualsiasi cammino della conoscenza che si voglia tale. Quell’animale bipede implume denominato homo sapiens è, infatti, caratterizzato dal pensare inteso come l’autentico fattore umano, vale a dire come caratteristica specifica della specie umana tesa all’esplorazione di quell’infinito laboratorio chiamato mondo.

 

Attualità, 2020-20

I. Illich, Celebrare la consapevolezza

Opere complete Vol. I

Domenico Segna

Figura mitica durante gli anni Settanta, Ivan Illich è entrato in una sorta di cono d’ombra nel corso dei successivi decenni, anche per propria scelta personale. Ora, grazie alla casa editrice Neri Pozza, la sua scandalosa prospettiva viene di nuovo alla luce con questo 1o volume dedicato agli scritti composti tra il 1951 e il 1971. Poliglotta, filosofo, sociologo, cosmopolita dalle origini ebraiche, la potenza delle sue analisi sulla società industriale e capitalista muove da un’assoluta libertà di pensiero che lo rese e lo rendono tuttora eccentrico rispetto a ogni tentativo d’ingabbiarlo in griglie ideologiche più o meno precostituite.