A
Attualità
Attualità, 20/2020, 15/11/2020, pag. 587

Santa Sede - Biden: Si riapre il dialogo

Gianfranco Brunelli

Con la vittoria di Biden, la Santa Sede confida in un ritorno a una proficua normalità nelle relazioni con gli Stati Uniti. Il 7 novembre, nel pieno delle polemiche circa la legittimità dell’elezione, la Conferenza dei vescovi cattolici ha rotto gli indugi e con una sobria nota del suo presidente, l’arcivescovo di Los Angeles, José H. Gomez, ha salutato e riconosciuto l’elezione di Biden.

 

La lettura dell'articolo è riservata agli abbonati a Il Regno - attualità e documenti o a Il Regno digitale.
Gli abbonati possono autenticarsi con il proprio codice abbonato. Accedi.

Leggi anche

Attualità, 2020-22

Italia - Governo Conte: geometrie di una crisi

Che cosa immagina la classe politica italiana?

Gianfranco Brunelli

Il governo Conte-bis nacque il 5 settembre 2019 per calcolo politico di Renzi. Serviva a impedire le elezioni immediate chieste da Matteo Salvini con la crisi d’agosto e tenerlo all’opposizione in attesa di arrivare al 2022. All’elezione del nuovo presidente della Repubblica con questo Parlamento. Per il Partito democratico zingarettiano, che in un gioco delle parti interno si era opposto fino al giorno prima a un accordo con i 5Stelle, fu un’occasione unica. Usciva dalla peggior sconfitta elettorale e dopo un anno d’opposizione tornava al governo con una semplice manovra parlamentare.

 

Attualità, 2020-20

Francesco – Omosessualità. La dottrina e il metodo

Gianfranco Brunelli

L’affermazione del papa non contiene novità dottrinali. Il riconoscimento delle unioni di fatto è materia civile e non ha nulla a che fare con il matrimonio sacramentale. Né papa Francesco equipara il matrimonio alle unioni. Certo i toni sono alquanto diversi da quelli espressi nella nota dottrinale della Congregazione per la dottrina della fede su L’impegno dei cattolici nella vita politica, firmata dal prefetto card. J. Ratzinger nel 2003 (cf. Regno-doc. 3,2003,71).

 

Attualità, 2020-18

Santa Sede - Card. Becciu: oltre il singolo caso

Gianfranco Brunelli

Quello del card. Becciu è un pasticcio. Un pasticcio causato da atteggiamenti che potremmo definire superficiali e familistici. Esso ci racconta in termini più generali come vi sia un serio e perdurante problema nel governo della Chiesa. Non conosciamo le operazioni incriminate compiute dal cardinale, il quale era già ai vertici della Chiesa sin dal pontificato precedente. Qui il tema va posto a un livello più ampio e generale. Oltre il singolo caso.