A
Attualità
Attualità, 20/2018, 15/11/2018, pag. 618

America Latina – Honduras: la carovana

Gabriella Zucchi

Un passeggino viene sospinto da una donna, che procede lungo il ciglio della strada. Il bambino s’intravvede appena tra le povere cose che lo sovrastano, quelle poche che è stato possibile portare con sé. Anche questa immagine descrive la carovana dei migranti che hanno lasciato l’Honduras in direzione Nord, verso il Messico e gli Stati Uniti: un percorso di 3.500 km densi di pericoli, da farsi a piedi o con mezzi di fortuna.

 

La lettura dell'articolo è riservata agli abbonati a Il Regno - attualità e documenti o a Il Regno digitale.
Gli abbonati possono autenticarsi con il proprio codice abbonato. Accedi.

Leggi anche

Attualità, 2020-2

Messico - Legionari: il dito puntato

Gabriella Zucchi

Le «norme – ci ha detto il papa – non sono solo dei consigli: vanno applicate». Mons. Rogelio Cabrera López aveva ben recepito il messaggio. Il vescovo di Monterrey, presidente della Conferenza dell’episcopato messicano (CEM) dal novembre 2018, si era così espresso nel riferire dell’udienza privata concessa dal pontefice alla delegazione della CEM, subito dopo l’incontro vaticano su «La protezione dei minori nella Chiesa» del 21-24 febbraio 2019: sull’approccio ai casi di pedofilia del clero si doveva voltare pagina.

 

Attualità, 2019-22

America Latina - Bolivia: il tramonto di Evo

Dall’indigenismo alla conservazione del potere

Gabriella Zucchi

Dopo 13 anni, 9 mesi e 18 giorni di governo, Evo Morales Ayma, primo presidente indio in un paese a maggioranza indigena, il 10 novembre scorso ha rassegnato le dimissioni da presidente della Bolivia. Disordini ininterrotti con centinaia di feriti e 3 morti avevano fatto seguito alle elezioni del 20 ottobre, in cui egli si presentava per il quarto mandato e dalle quali sembrava essere uscito vincitore. 

 

Attualità, 2019-20

Bolivia – Sinodo panamazzonico: una Chiesa indietro di 100 anni

Intervista a mons. Ricardo Ernesto Centellas Guzman

Gabriella Zucchi

A colloquio con mons. Ricardo Ernesto Centellas Guzmán, boliviano, classe 1962, licenziato in Teologia spirituale alla Pontificia università gregoriana di Roma, è vescovo della diocesi di Potosí, a 4.000 metri di quota. È al suo secondo mandato triennale come presidente della Conferenza episcopale boliviana, che si concluderà nel 2021.