A
Attualità
Attualità, 10/2015, 15/11/2015, pag. 649

Italia - Nomine episcopali: avviato un rinnovamento

Papa Francesco e i 21 nuovi vescovi

Maria Elisabetta Gandolfi

Da gennaio a novembre 2015 papa Francesco ha nominato 21 nuovi vescovi italiani, che rappresentano circa il 10% dell’intero corpo episcopale (presente in 226 diocesi). Circa una quarantina erano a inizio 2015 le diocesi italiane che necessitavano di un ricambio, a cui si sono aggiunte anche le tre sedi nelle quali nel corso dell’anno il vescovo è venuto a mancare: Modena (A. Lanfranchi), Molfetta – Ruvo – Giovinazzo – Terlizzi (L. Martella) e Pescia (G. De Vivo).

La lettura dell'articolo è riservata agli abbonati a Il Regno - attualità e documenti o a Il Regno digitale.
Gli abbonati possono autenticarsi con il proprio codice abbonato. Accedi.

Leggi anche

Attualità, 2019-16

Violenze sessuali - Lingua italiana: la nostra scelta

Maria Elisabetta Gandolfi

L'intervista che proponiamo è emblematica sotto molti aspetti. Condotta in inglese, usa costantemente il termine «abuse», tradotto letteralmente con l’italiano «abuso» e abbiamo deciso di lasciarlo tale quale. Su queste pagine (cf. Regno-att. 22,2005,751 e Regno-att. 6,2019,138) abbiamo sempre usato l’espressione «violenza sessuale» e non «abuso», che è un calco – un false friend – dall’inglese. 

Attualità, 2019-14

Santa Sede - Sacramento della penitenza: in caso di violenze su minori

Maria Elisabetta Gandolfi

Il 1o luglio la Penitenzieria apostolica ha pubblicato una nota Sull’importanza del foro interno e l’inviolabilità del sigillo sacramentale che ribadisce la «segretezza della confessione» in quanto proveniente «direttamente dal diritto divino» e che pertanto non ammette «eccezione alcuna». Non è un’affermazione scontata, perché è noto che più di uno stato, sulla scia degli scandali delle violenze sui minori nella Chiesa, sta tentando di minare il segreto della confessione a fini giudiziari.

Attualità, 2019-14

Italia - Violenze sui minori: adesso c’è

Commento alle nuove linee guida della CEI

Maria Elisabetta Gandolfi

A 7 anni dall’approvazione delle prime Linee guida per i casi di abuso sessuale nei confronti di minori da parte di chierici (cf. Regno-doc. 11,2012,362), poi riviste nel 2014, a partire dalle osservazioni della Congregazione per la dottrina della fede (cf. Regno-doc. 7,2014,233), il 24 giugno scorso la Conferenza episcopale italiana, assieme alla Conferenza italiana dei superiori maggiori, ha pubblicato le nuove Linee guida per la tutela dei minori e delle persone vulnerabili.