m
Moralia Blog

Moralia Blog

Trasformazione digitale: potrà salvarci?

La narrazione corrente delle trasformazioni digitali ha sempre un vago sapore soteriologico. La tecnologia è ancora di salvezza: nel tramonto delle religioni tradizionali scienza e tecnica sono le nuove divinità. Il ritorno dello spirituale ha in parte mitigato questo mito postmoderno, per sostituirlo in realtà con uno non meno inquietante, quello post-umano che vede la salvezza dell’umanità nell’ibridazione uomo-macchina. La pandemia ha da un lato rafforzato questa idea, ma paradossalmente l’ha forse fatta tramontare per sempre. Non solo la tecnologia...

Credenti creativi

Riprende il puntuale segnavia di Moralia, dopo una breve pausa estiva e i mesi che l’hanno preceduta, nei quali si è registrato un importante incremento numerico di contributi, molti dei quali inevitabilmente legati all’emergenza pandemica. Riprende il servizio di Moralia e dei suoi volontari, che credono in questo strumento di diffusione e confronto di idee. Ciascuno di noi forse ha trovato voglia ed energie di portare avanti quelle letture che, accantonate a tempi migliori, hanno popolato i giorni della canicola. Così mi è capitato di incrociare la nuova ricerca...

Armido Rizzi: la Scrittura, l’ermeneutica, l’etica

Il 17 agosto 2020: ha concluso la sua esistenza di teologo Armido Rizzi (Belgioioso 1933 - Mantova 2020), un riferimento e una fonte di ispirazione per tanti che di etica si occupavano. Certo, egli privilegiava la riflessione teologico-sistematica, ma non è certo casuale che tra le numerose riviste cui ha collaborato, con contributi sempre importanti, si segnalasse la Rivista di teologia morale. Traduttore per sopravvivere, teologo per vivere «A chi mi chiede cosa faccio di mestiere rispondo: il traduttore per sopravvivere e il teologo per vivere»: così si raccontava...

I numeri, il tempo e un libro

I numeri, nella loro inconfutabile evidenza, fanno riflettere: in questo 2020 i post di Moralia pubblicati sino a oggi sono più del doppio di quelli dell’analogo periodo del 2019. E speriamo che, oltre al dato, sia cresciuto l’interesse e l’apprezzamento dei lettori per questi assaggi di approfondimento, dal versante della riflessione teologico-morale, sul nostro tempo. Un’associazione attiva Nei mesi più crudi della pandemia si sono moltiplicate le riflessioni sui dilemmi e i significati di un dramma che toccava (e ancora tocca) tutti. Grazie a Moralia...

Il genocidio brasiliano

Si è discusso e ancora si discute di bontà e legittimità delle misure adottate nei diversi paesi del mondo in merito alla pandemia (ricorderemo tutti l’affidamento all’immunità di gregge, con retromarcia e ricovero, di Boris Johnson). Tragicamente il Brasile di Jair Bolsonaro offre allo sguardo la situazione di un paese grande e complesso in cui il potere decide ostinatamente di non assumere le misure di contenimento raccomandate: non per incapacità – non solo, almeno – ma per la decisione politica di privilegiare una pretesa tenuta dell’economia...

Eberhard Schockenhoff: una vita per la teologia morale

Ci è giunta la triste notizia della morte improvvisa del teologo morale tedesco Eberhard Schockenhoff, sabato 18 luglio, all’età di 67 anni, per le conseguenze di un tragico incidente: era caduto nella sua propria casa una settimana prima subendo un’emorragia cerebrale. Questa notizia ci riempie con grande tristezza e dolore. Nato a Stoccarda, era considerato uno dei teologi morali più illustri della Germania e in tutta l’Europa. Schockenhoff era una voce etica sentita non solo nell’ambito ecclesiale, ma in tutta la società tedesca. Dopo aver...

Decidere in emergenza: la globalità della bioetica

Un’ottantina – tra teologi moralisti, medici e operatori sanitari – i partecipanti al webinar «Decidere in emergenza: salute e giustizia tra bene personale e bene comune», promosso dall’Associazione teologica italiana per lo studio della morale (ATISM) sabato 11 luglio 2020. Esperienza diretta e riflessione teorica si sono intrecciate nel confronto di alto livello sulle problematiche mediche e bioetiche della gestione dell’emergenza pandemica di COVID-19, cui hanno dato vita Massimo Reichlin, Enrico Larghero, Martin Lintner e Leopoldo Sandonà, in...

Di libri in valigia (e non solo)

Piano piano, una parola rimasta sospesa in questi mesi incerti appena trascorsi – parola innominabile quasi come il Tu-sai-chi/Voldemort di Harry Potter – sta nuovamente riecheggiando nei nostri discorsi. La parola è: «vacanze». E per molti di noi la parola «vacanze» fa rima con la parola… «libri» o «lettura». Non che non si legga durante l’anno, anzi!, ma il tempo delle ferie è tempo per letture più personali, meno legate alla professione; tempo di letture più distese e gustate; tempo per smaltire...

Per la vita del mondo: etica ortodossa

«Per la vita del mondo»: questo il titolo del recente documento del Patriarcato Ecumenico di Costantinopoli che ripensa l’etica sociale ortodossa. Un testo elaborato da una commissione di studio insediata dal patriarca Bartolomeo I e quindi approvato da lui e dal Sinodo del Patriarcato; un documento ampio, che in sei sezioni attraversa vaste aree dell’esperienza umana e del vissuto sociale. Lo fa attingendo alle migliori componenti dello stile teologico ortodosso, caratterizzandosi cioè per i forti richiami teologici – cristologici, pneumatologici, eucaristici...

Essere condannati a morte via Zoom

Punithan Genasan ha 37 anni ed è stato condannato – pur dichiaratosi innocente – per aver coordinato due corrieri nella vendita di 28 grammi di eroina. Il suo guaio è di averlo fatto a Singapore, dove vige la pena di morte per qualunque reato connesso alla droga. La posizione della Chiesa su tale pena è nota, il fatto che ne trattiamo in questo blog è legato alle modalità con cui la sentenza è stata delibata: via Zoom, la piattaforma di videoconferenza salita alla ribalta durante la pandemia. La città stato del Sudest asiatico è...