D
Documenti
Documenti, 19/2016, 01/11/2016, pag. 635

Francesco: è tempo di fraternità

Francesco

Nell’ambito dell’Anno santo della misericordia, papa Francesco il 3 novembre ha nuovamente incontrato i rappresentanti di diverse religioni, circa 200 appartenenti alle fedi cristiana, ebraica, musulmana, buddhista, induista e altre, impegnati nel campo delle opere di carità. Nel suo discorso ha sottolineato la valenza della prospettiva della misericordia in tutte le religioni, contemporaneamente ricusando – ancora una volta – la violenza in nome di Dio (www.vatican.va).

La lettura dell'articolo è riservata agli abbonati a Il Regno - attualità e documenti o a Il Regno digitale.
Gli abbonati possono autenticarsi con il proprio codice abbonato. Accedi.

Leggi anche

Attualità, 2020-6

Teologia - Denatalità: il figlio eco-logico

La denatalità fa bene all’ambiente? Come aiutare le coppie alla ricerca di una gravidanza?

Francesco Pesce

Il mese scorso Il Sole 24 ore ha ospitato notizie contrastanti: riportava l’ennesimo bollettino ISTAT sul calo dei nati in Italia e, a poche pagine di distanza, la foto del volantino distribuito dal comune di Cremona che riportava alcune indicazioni di buone pratiche ecologiche: «Meno auto, meno sprechi» e, appunto, «meno figli». Il calo delle nascite, secondo gli esperti, non è motivato soltanto dalla diffusione di moderne coppie childfree (ossia che volutamente non vogliono un figlio), ma da molteplici fattori socio-culturali nonché dalla diminuzione della fertilità, equamente distribuita tra donna e uomo.

 

 

Attualità, 2020-6

I. Schuster, Benedetto, il padre dell’Europa; R. Oursel, L. Moulin, I monasteri fecero l’Europa

Francesco Pistoia

Il 2° volume delle opere d’Idelfonso Schuster invita a rileggere Benedetto come padre dell’Europa. E parallelamente Raymond Oursel e Léo Moulin prendono in considerazioni i monasteri europei come luogo fondativo del continente: affiancare i due testi è affrontare un racconto limpido e pieno di fascino; è mettersi in un viaggio nella storia, nella geografia e nel mistero del cuore umano.

 

Attualità, 2019-16

A. McGowan, Il culto cristiano dei primi secoli

Uno sguardo sociale, storico, teologico

Francesco Pieri

Chi scorra l’indice di questo saggio constata immediatamente come il lavoro di Andrew McGowan presenti la genesi del culto cristiano secondo un piano espositivo che, già a prima vista, si differenzia in modo sensibile dalle trattazioni storico-liturgiche a noi più familiari. Gli aspetti che ne rendono originale l’impianto sono anzitutto la delimitazione cronologica (che oltrepassa di poco i primi quattro secoli) e la centralità accordata, entro i sei capitoli che costituiscono il corpo principale della trattazione, alle categorie, in senso lato, antropologiche.