D
Documenti
Documenti, 11/1996, 01/06/1996, pag. 357

Morale e società democratica (Conferenza episcopale spagnola)

Conferenza episcopale spagnola

La lettura dell'articolo è riservata agli abbonati a Il Regno - attualità e documenti o a Il Regno digitale.
Gli abbonati possono autenticarsi con il proprio codice abbonato. Accedi.

Leggi anche

Documenti, 2018-3

Sintesi dei contributi per il Sinodo

Conferenza episcopale spagnola

Alla Chiesa i giovani spagnoli chiedono «di essere ascoltati. Chiedono… che abbia un atteggiamento di vicinanza e apertura verso il mondo attuale, che s’impegni a proporre con maggior chiarezza e trasparenza il Vangelo di Gesù. Chiedono accettazione delle differenze, tolleranza, dialogo e trasparenza evangelica; che accolga, che sia inclusiva, misericordiosa, generosa e caritatevole…; che sia fedele a Gesù Cristo e al suo Vangelo, impegnata per la giustizia, per la solidarietà, per la cura del pianeta; che i laici ricevano una formazione più solida e profonda per essere sempre più coscienti della propria missione e corresponsabilità; e che i pastori siano più vicini ai giovani». Il 12 dicembre anche i vescovi spagnoli hanno pubblicato la Sintesi dei contributi inviati alla CEE per il Sinodo sui giovani, in risposta al questionario in preparazione della XV Assemblea generale ordinaria del Sinodo dei vescovi su «I giovani, la fede e il discernimento vocazionale» (Roma, 3-28.10.2018). Hanno risposto poco più della metà dei soggetti coinvolti (47 diocesi su 70, 12 movimenti su 22, 12 congregazioni religiose su 32 e 2 istituti secolari su 4), per un totale di 5.253 giovani.

Documenti, 2004-21

In favore del vero matrimonio

Comitato esecutivo della Conferenza episcopale spagnola
«Fabbricare monete false equivale a svalutare la moneta vera e a mettere in pericolo tutto il sistema economico». Con la nota del Comitato esecutivo della Conferenza episcopale spagnola In favore del vero matrimonio (15 luglio 2004) i vescovi spagnoli hanno espresso la loro posizione sulla questione della legalizzazione ed equiparazione delle unioni omosessuali al matrimonio. In Spagna ferve il dibattito sull’argomento da quando il 29 giugno il Partito socialista ha presentato una proposta di legge in tal senso, successivamente corroborata da un’iniziativa dell’esecutivo (approvata il 1° ottobre) per modificare l’art. 44 del Codice civile. Secondo la proposta avanzata dal governo esso dovrebbe affermare: «L’identità del sesso dei due contraenti non impedisce la celebrazione del matrimonio né i suoi effetti»; verrebbero inoltre equiparati i diritti civili dei matrimoni omosessuali con quelli degli eterosessuali (come il percepimento della pensione di vedovanza, l’eredità, la successione, la possibilità di firmare l’autorizzazione a un intervento chirurgico o l’adozione di un figlio). Cf. Regno-att. 18,2004,599ss e in questo numero a p. 703. «Equiparare le unioni omosessuali ai veri matrimoni – dicono i vescovi – significa introdurre un pericoloso fattore di dissoluzione dell’istituzione matrimoniale e, con essa, del giusto ordine sociale».
Documenti, 1998-9

L'eutanasia è immorale e antisociale

Conferenza episcopale spagnola - Commissione permanente
CONFERENZA EPISCOPALE SPAGNOLA - COMMISSIONE PERMANENTE: L'aborto a Madrid.   Conferenza episcopale spagnola - Commissione permanente. L'eutanasia è immorale e antisociale Il caso di un tetraplegico deceduto di recente, che aveva espresso il desiderio di lasciare volontariamente questa vita, è divenuto in Spagna l'occasione per il rilancio di una campagna a sostegno dell'eutanasia....