D
Documenti
Documenti, 13/1988, 01/07/1988, pag. 400

Il confessionalismo in India

Associazione teologica

Leggi anche

Documenti, 2000-21

La sfida dell'integralismo indù

Associazione teologica indiana
L’integralismo indù è un problema in crescita in India, e dal 1998 è anche al governo della federazione, con la sconfitta storica inflitta al Partito del congresso dai movimenti della destra confessionale induista, che fanno capo alla cosiddetta "famiglia" (Sangh Parivar) che s’ispira all’ideologia nazionalista hindutva. All’analisi dell’hindutva è dedicata la dichiarazione finale della XXIII Assemblea plenaria annuale dell’Associazione teologica indiana (Bangalore, 26-30.4.2000), dal titolo La sfida dell’hindutva: una risposta cristiana indiana. Il pericolo è individuato nel fatto che i suoi leader strumentalizzano aspetti della tradizione e della religione indù e il timore diffuso per l’avanzare del fondamentalismo islamico, al fine in realtà di mantenere la propria situazione di privilegio economico e di casta. Di fronte a questa emergenza, i cristiani indiani dovrebbero sentirsi chiamati a prendere una posizione chiara, in difesa della "unità nella diversità", che è "il tratto distintivo del tessuto culturale indiano", e a favore dei gruppi subalterni: "la missione dialogica della Chiesa richiede che essa si faccia agente di riconciliazione e di pace". Originale ciclostilato. Nostra traduzione dall’inglese.
Documenti, 1989-9

Verso una teologia delle religioni: una prospettiva cristiana indiana

Associazione teologica indiana
Documenti, 1989-9

Verso una teologia delle religioni: una prospettiva cristiana indiana

Associazione teologica indiana