A
Attualità
Attualità, 4/2021, 15/02/2021, pag. 118

Indonesia. Il ritorno dell’estremismo

Stefano Vecchia

L’avvio della campagna vaccinale il 13 gennaio ha rappresentato sia l’avvio di un’iniziativa essenziale per la salute degli indonesiani sia la possibilità per il paese di individuare una via d’uscita da uno stallo che rischia di ridurre drasticamente lo sviluppo stentato degli ultimi anni guidato dal presidente Joko Widodo. Riformista, al secondo mandato consecutivo, Widodo sin dalla prima elezione nel 2014 ha cercato di coinvolgere la nazione in un progetto comune di crescita economica e sociale.

 

La lettura dell'articolo è riservata agli abbonati a Il Regno - attualità e documenti o a Il Regno digitale.
Gli abbonati possono autenticarsi con il proprio codice abbonato. Accedi.

Leggi anche

Attualità, 2021-4

Myanmar: il secondo golpe

Stefano Vecchia

Dal 1° febbraio il Myanmar (l’ex Birmania rinominata così un trentennio fa per togliere al paese un residuo retaggio coloniale) è tornata sotto il potere delle forze armate. Un colpo di stato incruento ha impedito l’inaugurazione del nuovo Parlamento uscito dalle elezioni dell’8 novembre 2020 e costretto in carcere o agli arresti domiciliari buona parte della élite politica e decine di potenziali oppositori.

 

Attualità, 2021-2

India - P. Swamy: ancora carcere

Stefano Vecchia

Sembra tutt’altro che esaurita l’onda di persecuzione che, partita dalle terribili giornate di agosto del 2008 nelle foreste dell’Orissa, stato orientale dell’India a forte presenza tribale e aborigena in parte cristianizzata, si è diffusa in buona parte dell’immenso paese asiatico alimentata dalla convergenza di politica, interessi economici ed estremismo religioso. Ultima vittima autorevole è un gesuita, attivista per i diritti delle minoranze aborigene e tribali nello Stato centrale dello Jharkhand. 

 

Attualità, 2020-22

Giappone – Fukuoka: il risvolto sociale della fede

Stefano Vecchia

La «Chiesa in Giappone celebra ogni anno ad agosto, nell’anniversario del lancio delle due bombe atomiche su Hiroshima e Nagasaki, la Settimana della pace. È un’iniziativa nata a seguito della visita di Giovanni Paolo II (23-26.2.1981). Tutte le comunità cristiane pregano durante quella settimana per la pace nel mondo e organizzano vari incontri e attività per promuovere il lavoro per la pace e il disarmo nucleare».