A
Attualità
Attualità, 6/2020, 15/03/2020, pag. 162

M.M. Zuppi, L. Fazzini, Odierai il prossimo tuo

Perché abbiamo dimenticato la fraternità. Riflessioni sulle paure del tempo presente.

Paolo Tomassone

Il «crescente e latente rancore presente nella società» ha un nome preciso: odio. E lo si trova declinato in tanti modi. Nel libro-intervista il cardinale di Bologna ne va a indagare le radici. E le trova prima di tutto tra le pieghe dell’individualismo, che non conduce necessariamente a odiare, ma «quando esso si contrappone a ogni spirito di fraternità, può facilmente scolorire nell’odio.

La lettura dell'articolo è riservata agli abbonati a Il Regno - attualità e documenti o a Il Regno digitale.
Gli abbonati possono autenticarsi con il proprio codice abbonato. Accedi.

Leggi anche

Attualità, 2020-16

Italia - Scuola: banchi d’Italia

Investire sulla scuola è pensare al futuro del paese. Intervista a Patrizio Bianchi

Paolo Tomassone

Tutti hanno lavorato per aprire la scuola, però ora tutti devono lavorare per «tenerla aperta e per renderla migliore di prima». Il governo in questi mesi «ha operato bene, pur in una situazione molto difficile». Ma la scuola non è solo il governo. «La scuola sono gli enti locali, sono le scuole intese come soggetti autonomi e sono le famiglie». Per Patrizio Bianchi, ex rettore dell’Università di Ferrara, ordinario di Economia, e durante il lockdown a capo della commissione fortemente voluta dalla ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina, «bisogna dimostrare di volere investire in maniera massiccia sulla scuola perché il nostro paese è quello che in Europa ha investito di meno ed è anche quello cresciuto meno».

Attualità, 2020-16

Medio Oriente - Libano: le Chiese chiedono aiuto

Paolo Tomassone

Il Libano «non è solo, insieme ricostruiremo Beirut». Lo ha detto il segretario di Stato vaticano, card. Pietro Parolin, nell’incontro avuto il 3 settembre nella cattedrale di San Giorgio con religiosi cristiani e musulmani subito dopo il suo arrivo nella capitale libanese. «Il Libano – afferma Parolin – ha bisogno della comunità internazionale e il mondo ha bisogno dell’esperienza unica del Libano, della solidarietà e della libertà che rappresenta».

 

Attualità, 2020-14

Teologia - Dopo il COVID-19: la Chiesa è già fuori

Intervista a Roberto Repole. Il rischio di una teologia della pancia piena

Paolo Tomassone

Quali sono i temi principali che l’emergenza COVID-19 ha posto alla Chiesa? Ne abbiamo parlato con Roberto Repole, docente di Teologia sistematica presso la Facoltà teologica dell’Italia settentrionale.