A
Attualità
Attualità, 12/2020, 15/06/2020, pag. 331

Stati Uniti - Religiose: un panno pulito sulle ferite del mondo

Maria Elisabetta Gandolfi

La lettura dell'articolo è riservata agli abbonati a Il Regno - attualità e documenti o a Il Regno digitale.
Gli abbonati possono autenticarsi con il proprio codice abbonato. Accedi.

Leggi anche

Attualità, 2020-16

Osservatorio – Sinodi: il prima e il dopo

Maria Elisabetta Gandolfi

C’è un prima e un dopo che divide i percorsi sinodali intrapresi dalla Chiesa cattolica latina a livello locale e universale. C’è un prima del Sinodo panamazzonico e c’è un dopo la sua esortazione postsinodale Querida Amazonia. C’è un prima del coronavirus con la sua normalità e c’è un dopo che ancora non la ritrova.

 

Attualità, 2020-14

Chiesa - Protezione dei minori: ancora in salita

Le velocità diversificate nelle conferenze episcopali e il problema dei fondatori

Maria Elisabetta Gandolfi

Il periodo di lockdown e in generale l’emergenza coronavirus ha rallentato molte attività istituzionali anche nel campo della protezione dei minori. È emersa tuttavia l’esigenza di non abbassare la guardia: le violenze sono continuate e hanno trovato una formidabile via di propagazione nella Rete tramite «adescamento on-linesexting (che spesso si svolge tra coetanei), abusi sessuali in diretta, cyber-bullismo e intimidazioni». La fascia di età più colpita è quella dagli 11 ai 13 anni.1

 

Attualità, 2020-14

Ucraina - Maternità surrogata: firma qua…

Forme moderne di schiavitù

Maria Elisabetta Gandolfi

Se non ci fosse stato il COVID-19, sarebbe tutto continuato nel suo tran tran. Ma col blocco della circolazione in Europa e non solo, il problema è diventato serio: che fare dei bambini ordinati da coppie straniere a madri surrogate ucraine tramite il centro BioTexCom per la riproduzione umana? Così ad Albert Tochilovsky, proprietario dell’azienda e dell’albergo Venice di Kiev dove i «genitori potenziali» alloggiano per il disbrigo delle operazioni medico-burocratiche, è venuta l’idea di mostrare il 30 aprile scorso un video (https://youtu.be/0yzz485b90c) con i 46 pargoli nei loro lettini che stavano bene ma aspettavano di essere ritirati.1