A
Attualità
Attualità, 18/2019, 15/10/2019, pag. 531

Stati Uniti - Chiesa cattolica: latinos in movimento

Massimo Faggioli

L’aggravarsi della crisi ecclesiale negli Stati Uniti, specialmente per la spaccatura dei cristiani di fronte alla presidenza Trump e per la questione degli abusi e delle violenze sessuali non ferma il cammino del cattolicesimo dei latinos. Questo volto della Chiesa USA rappresenta la linfa vitale – sociologicamente ma non solo – di una comunità che, specialmente grazie all’afflusso di immigrati cattolici dall’America centrale e meridionale, risente della secolarizzazione in modo minore rispetto ad altre Chiese in Occidente. 

La lettura dell'articolo è riservata agli abbonati a Il Regno - attualità e documenti o a Il Regno digitale.
Gli abbonati possono autenticarsi con il proprio codice abbonato. Accedi.

Leggi anche

Attualità, 2020-10

Stati Uniti - Chiesa cattolica: pandemia e libertà religiosa

Massimo Faggioli

La questione della libertà religiosa al tempo della pandemia assume una dimensione particolare negli Stati Uniti: non solo a causa di un paesaggio religioso molto plurale e polarizzato anche all’interno di una stessa tradizione religiosa, ma alla luce della crisi politica e costituzionale del paese, da cui le Chiese e il cattolicesimo non sono esenti.

 

Attualità, 2020-6

Violenze - Nuovi movimenti: parte del problema

Massimo Faggioli

I risultati delle indagini sugli abusi spirituali e le violenze sessuali di Jean Vanier sono il caso più eclatante e scioccante in questa nuova fase storica della crisi ecclesiale (cf. qui a p. 150). Specialmente a partire dal 2017-2018, la crisi ha assunto una dimensione globale, anche nella percezione dell’istituzione ecclesiastica e dei suoi vertici in Vaticano, e non è più riducibile ai casi di abusi e violenze commesse da membri del clero contro minori e giovani.

 

Attualità, 2019-22

Stati Uniti - Vescovi cattolici: lontani

Da Roma, dal mondo, dal passato

Massimo Faggioli

I vescovi statunitensi si rifugiano nello status quo, sia sul piano ecclesiale sia su quello politico. L’assemblea autunnale della Conferenza dei vescovi cattolici (USCCB) a Baltimora (11-14 novembre) non ha visto né sorprese né rotture pubbliche con Roma, come accadde lo scorso anno sulla nuova regolamentazione della gestione delle violenze sessuali.