A
Attualità
Attualità, 4/2017, 15/02/2017, pag. 110

Africa - CERNA: la radice dell’accoglienza

Enrico Casale

Si sono riuniti nel monastero benedettino di Keur Moussa (Senegal). Luogo di preghiera, meditazione e incontro tra culture e fedi (cristianesimo, islam, cultura dell’Africa occidentale). È in questo clima che i vescovi della Conferenza episcopale regionale dell’Africa del Nord (CERNA) hanno tenuto, tra il 2 e il 5 febbraio, la loro sessione annuale. La scelta del Senegal non è stata casuale. È un paese cerniera tra l’Africa subsahariana, travolta dai problemi del sottosviluppo, e l’Africa settentrionale, stretta tra instabilità politica (Libia), transizione democratica (Tunisia), regimi militari (Algeria ed Egitto), lotta per l’indipendenza (Sahara occidentale) e fondamentalismo islamico.

La lettura dell'articolo è riservata agli abbonati a Il Regno - attualità e documenti o a Il Regno digitale.
Gli abbonati possono autenticarsi con il proprio codice abbonato. Accedi.

Leggi anche

Attualità, 2020-8

Africa - COVID-19: parlano i missionari

Enrico Casale

L’epidemia da coronavirus si sta espandendo in Africa. Arrivato dall’Europa e dall’Asia, il virus ha gradualmente investito quasi tutti i paesi. Ormai sono migliaia le vittime (difficile avere una statistica definitiva) di quella che da emergenza sanitaria può trasformarsi in un’emergenza sociale.

 

Attualità, 2020-6

Africa - Locuste: l’ottava piaga

Enrico Casale

Le locuste stanno distruggendo l’Africa orientale. Duecento miliardi di cavallette del deserto (schistocerca gregaria) hanno invaso Eritrea, Etiopia, Kenya, Somalia, Sud Sudan, Uganda, Tanzania e ora si stanno dirigendo verso l’interno, minacciando anche la Repubblica democratica del Congo. Nel loro passaggio divorano vegetazione e raccolti, lasciando il deserto dietro di sé.

 

Attualità, 2020-4

Africa - Libia: coordinate di una crisi

Enrico Casale

Una matassa difficile da sbrogliare. È questa la crisi politico-militare in atto in Libia. A una prima lettura sembrerebbe semplice interpretare un conflitto: da una parte le milizie provenienti dalla Cirenaica, portatrici di una visione «laica» della politica e delle istituzioni; dall’altra quelle della Tripolitania che s’ispirano a una visione «religiosa». Ma è davvero così? E come entrano nella disputa le potenze regionali e internazionali? Quali interessi economici ci sono alla base? Per cercare di capire le dinamiche in gioco bisogna riavvolgere la pellicola e tornare indietro.