A
Attualità
Attualità, 20/2017, pag. 599

Italia – Politiche sociali: glossario della povertà

Maria Elisabetta Gandolfi

Sono numerosi i provvedimenti che le istituzioni hanno recentemente preso come forma di lotta alla povertà in Italia, specialmente a partire dalla crisi economica del 2007-2008; occorre pertanto familiarizzare con una serie di sigle. Ecco il significato delle principali.

 

La lettura dell'articolo è riservata agli abbonati a Il Regno - attualità e documenti o a Il Regno digitale.
Gli abbonati possono autenticarsi con il proprio codice abbonato. Accedi.

Leggi anche

Attualità, 2021-2

Francia – Indagine sul disagio dei preti: soli

Maria Elisabetta Gandolfi

Se i presbiteri italiani ricevessero dai propri vescovi l’invito a rispondere a un questionario sulla propria salute psico-fisica, come reagirebbero? Se vi aderissero come hanno fatto i colleghi francesi con un 42% di risposte, alla CEI arriverebbero circa 13.440 questionari… (secondo i dati dell’Istituto per il sostentamento del clero sono 32.000 i sacerdoti italiani in attività). Ma non è di Italia che si sta parlando, bensì di Francia, dove il 25 novembre scorso è stata presentata una ricerca finanziata dalla Conferenza episcopale (CEF) e dalla Mutualità Saint Martin sulla salute dei 6.400 preti diocesani con meno di 75 anni di età.

 

Attualità, 2021-2

Io sono il potere

Confessioni di un capo di gabinetto raccolte da G. Salvaggiulo

Maria Elisabetta Gandolfi

Ci sono forse delle rivelazioni che qua e là rendono il volume interessante su singole vicende legate a una legislatura. Ma ciò che va oltre il mero interesse di cronaca, è la lettura di sistema fatta dall’interno della vita politica italiana. «Io sono un’ombra. L’ombra del potere. Talvolta più potente del potere. Io sono il capo di gabinetto».

 

Attualità, 2020-22

Henri Teissier (1929-2020): la Chiesa debole che dona speranza

Arcivescovo di Algeri negli anni bui della guerra civile

Maria Elisabetta Gandolfi

L’ultima volta che l’incontrai di persona fu nell’ottobre 2010. Era in Italia esattamente nei giorni di uscita nelle nostre sale del film Uomini di Dio (Des hommes et des dieux). Nonostante i suoi 81 anni (era nato il 21 luglio 1929 a Lione) viaggiava ancora molto. Parlammo del film e ne venne una sua personale recensione di un’opera tanto laica quanto profonda nel presentare la spiritualità dei monaci di Tibhirine, rapiti e poi uccisi nel 1996, dichiarati beati a Orano nel 2018 assieme agli altri 12 religiosi che persero la vita in quegli anni (Regno-doc. 18,2010, 592). L’idea della beatificazione fu sua; la propose a Giovanni Paolo II nel 2000, quando venne convocato a Roma l’incontro di preghiera per celebrare i «nuovi martiri del XX secolo».