A
Attualità
Attualità, 20/2017, pag. 589

Francesco - Pena di morte: dire no per dignità

L’evoluzione del magistero degli ultimi papi e la questione di una Tradizione dinamica

Mario Chiavario

Alle sorprese questo papa ci ha ormai abituati. Perciò non può stupire che Francesco abbia tratto occasione da un evento all’apparenza meramente celebrativo, a ricordo del 25o anniversario della prima e provvisoria pubblicazione di un nuovo Catechismo della Chiesa cattolica,1 per pronunciarsi su una questione specifica e tanto spinosa, nel contesto mondiale e per la stessa dottrina cattolica, come quella della pena di morte.

La lettura dell'articolo è riservata agli abbonati a Il Regno - attualità e documenti o a Il Regno digitale.
Gli abbonati possono autenticarsi con il proprio codice abbonato. Accedi.

Leggi anche

Attualità, 2020-8

Diritto - COVID-19: la vita e il suo come

La pandemia sfida i paesi benestanti e pone dilemmi ai sistemi democratici

Mario Chiavario

Vita versus privacy? Che quest’ultima potesse venire compromessa in vari modi dal coronavirus e dagli sforzi per contrastarlo era scontato. Ma a dare forte attualità a un dilemma di quel genere, e in termini tanto radicali, è venuto soprattutto il «modello sudcoreano», basato sull’uso su vasta scala di tecnologie avanzate per assicurare un «tracciamento» mirato e selettivo di un gran numero di contatti e spostamenti individuali: operazioni, insomma, potentemente invasive della vita privata delle persone, ma, a quanto pare, d’indiscutibile successo contro la diffusione del COVID-19 e dei suoi effetti letali.

 

Attualità, 2019-6

Santa Sede - Incontro sulla protezione dei minori: questione di potere

Quattro parole su un evento prospettico per il cammino ecclesiale

Mario Chiavario

In occasione del recente summit sulla protezione dei minori in Vaticano, a venire in discussione c'è stato pure un più esteso retroterra, culturale e strutturale, sul quale certi comportamenti, e con essi tutta una mentalità che li ha tollerati, hanno potuto poggiare ed espandersi; e a evidenziarlo non sono mancate parole impegnative, risuonate con insolita frequenza e altrettanto insolita franchezza nelle aule dei palazzi vaticani: parole-simbolo, si potrebbe dire. Se ne propone qui una minuscola scelta.

Attualità, 2019-2

Italia – Migranti: obiezioni e fai da te

Mario Chiavario

Resistenza alla legge ingiusta. Obiezione di coscienza. Disobbedienza civile. Sono parole tornate di grande attualità, specialmente dopo il più recente tra i provvedimenti legislativi che hanno eretto la «sicurezza» a emblema, riconducendo a un’indiscutibile esigenza sociale, nei giusti limiti riconosciuta come tale dalle carte internazionali dei diritti umani, interventi anche discutibilissimi sul patrimonio di diritti e di libertà delle persone.