A
Attualità
Attualità, 14/2017, 15/07/2017, pag. 389

Francesco - Summorum pontificum: tradizione e tradizionalismo

Che cosa abbiamo imparato a 10 anni dal motu proprio di Benedetto XVI

Massimo Faggioli

Il 7 luglio ricorre il 10o anniversario del motu proprio Summorum pontificum di Benedetto XVI, il documento che ha liberalizzato l’uso della liturgia romana delle celebrazioni precedenti le riforme avviate dal concilio Vaticano II (1962-65). Uno degli atti di papa Benedetto destinato ad avere un impatto profondo e duraturo sulla vita della Chiesa.

 

La lettura dell'articolo è riservata agli abbonati a Il Regno - attualità e documenti o a Il Regno digitale.
Gli abbonati possono autenticarsi con il proprio codice abbonato. Accedi.

Leggi anche

Attualità, 2019-16

Stati Uniti - Chiese: contro il nazionalismo

Massimo Faggioli

Continua negli Stati Uniti il dibattito su nazionalismo e razzismo all’interno delle Chiese. Nel mese di agosto si è avuta la presa di posizione di una ventina di teologi e storici laici, appartenenti a confessioni cristiane diverse (cattolici, ortodossi e protestanti) e docenti nelle più importanti università, pubblicata sulla rivista Commonweal.1 Il documento risponde al ralliement tra l’amministrazione Trump e ampi settori del cristianesimo americano – specialmente evangelicale e cattolico – visibile fin dalla campagna elettorale e dall’inizio della presidenza: dal 2016 a oggi il consenso di questi settori del cristianesimo bianco per Trump non si è indebolito.

Attualità, 2019-14

Germania - Vaticano II: un nuovo commentario

Massimo Faggioli

Il progetto s’iscrive nell’opzione teologica fondamentale di Karl Rahner che vide nel Concilio l’inizio di una nuova fase nella storia della Chiesa – il Concilio come «l’inizio di un inizio» verso una globalizzazione della Chiesa, la Weltkirche oltre il contesto europeo e occidentale.

 

Attualità, 2019-12

Stati Uniti - Chiesa cattolica: l’aborto come tattica

L’estremizzazione sui temi etici, la crisi di leadership della Chiesa

Massimo Faggioli

Negli Stati Uniti la legislazione sull’aborto continua a essere la questione simbolicamente più divisiva a livello sia politico sia ecclesiale. La divaricazione delle posizioni dei repubblicani e dei democratici sull’interruzione di gravidanza ha creato, dalla fine degli anni Settanta in poi, una polarizzazione politica che non accenna a diminuire.