A
Attualità
Attualità, 10/2015, 15/11/2015, pag. 711

Bergoglio nel blog e nel quartiere

Qualcosa si muove ma è troppo poco

Luigi Accattoli

In che cosa è cambiata la mia vita da quando c’è Francesco? Poco o niente. Molto nella chiacchiera, da quella nobile delle conferenze a quella maldicente dei circoli minori. Pochissimo nei fatti. Provo a dirli. Sono tornato a scrivere del papa a gran richiesta del Corsera e di riviste e siti ed editori: ma questo è un effetto esterno, professionale. Non vale. Prego di più per lui. Lo facevo sempre, ma era un’intenzione rituale. Già di più con la malattia di Giovanni Paolo. Ma come si fa con un parente in ospedale. Ora invece prego tremando per le decisioni che Francesco deve prendere. È l’unico vero cambiamento.

La lettura dell'articolo è riservata agli abbonati a Il Regno - attualità e documenti o a Il Regno digitale.
Gli abbonati possono autenticarsi con il proprio codice abbonato. Accedi.

Leggi anche

Attualità, 2020-2

Santa Sede - Finanze: sale e pepe sulla riforma

Se il Vaticano sia o no sull’orlo del fallimento

Luigi Accattoli

Non è vero che il Vaticano sia sull’orlo del fallimento ma è vero che la riforma dell’economia avviata da Benedetto XVI e continuata da Francesco non ha – fino a oggi – raggiunto gli obiettivi essenziali. Tra questi c’erano la riduzione della spesa e la trasparenza della gestione: la spesa continua ad aumentare e la trasparenza appare irraggiungibile. Ma non manca qualche segno di speranza che viene dalle ultime nomine ai ruoli di vertice e dalle procedure d’accertamento degli illeciti, che pare abbiano preso a funzionare.

 

Attualità, 2020-2

Admirabile signum. «Comitato superiore» per il dopo Abu Dhabi. Da Filoni a Tagle. Sull’orlo del baratro nucleare. No al titolo di «corredentrice». Ouellet a sostegno del papa. In memoria del padre Fiorito. Fine del segreto pontificio sugli abusi. Lascia Sodano e arriva un nuovo decanato.

Luigi Accattoli
DICEMBRE 2019 Admirabile signum. «Con questa lettera vorrei sostenere la bella tradizione delle nostre famiglie, che nei giorni precedenti il Natale preparano il presepe. Come pure la consuetudine di allestirlo nei luoghi di lavoro, nelle scuole, negli ospedali, nelle carceri, nelle piazze (…) Mi auguro che questa pratica non venga mai meno; anzi spero che, là dove fosse caduta...
Attualità, 2020-2

Smemorati memori di Dio

Fede e preghiera in terra d’Alzheimer

Luigi Accattoli

La partenza all’antivigilia di Natale di padre Giancarlo Politi del PIME mi spinge a narrare un pugno di storie di smemorati a volte memori di Dio, raccolte nei mesi. Tra tutti padre Politi è quello che insegna di più perché è stato un testimone – raro in Italia – di un possibile modo cristiano di vivere l’Alzheimer e di parlarne in pubblico.