A
Attualità
Attualità, 20/2012, 15/11/2012, pag. 652

USA - Elezioni presidenziali: Obama 2012. Un amaro risveglio per i vescovi e la «destra religiosa»

M. Faggioli
arack Obama è stato rieletto alla presidenza degli Stati Uniti d’America da una maggioranza di elettori diversa da quella che lo portò alla Casa Bianca quattro anni fa. Nel gruppo di coloro che vengono annoverati, oggi, tra l’opposizione al presidente degli Stati Uniti ci sono anche i vescovi guidati dal card. Dolan, che insieme al Partito repubblicano e alla «destra religiosa» americana sono i grandi sconfitti delle elezioni del 6 novembre 2012. I flussi elettorali mostrano somiglianze e differenze rispetto al 2008.

La lettura dell'articolo è riservata agli abbonati a Il Regno - attualità e documenti o a Il Regno digitale.
Gli abbonati possono autenticarsi con il proprio codice abbonato. Accedi.

Leggi anche

Attualità, 2019-22

Stati Uniti - Vescovi cattolici: lontani

Da Roma, dal mondo, dal passato

Massimo Faggioli

I vescovi statunitensi si rifugiano nello status quo, sia sul piano ecclesiale sia su quello politico. L’assemblea autunnale della Conferenza dei vescovi cattolici (USCCB) a Baltimora (11-14 novembre) non ha visto né sorprese né rotture pubbliche con Roma, come accadde lo scorso anno sulla nuova regolamentazione della gestione delle violenze sessuali.

 

Attualità, 2019-22

Stati Uniti – Beatificazione di Fulton Sheen: a data da destinarsi

Massimo Faggioli

Avrebbe dovuto essere il primo beato «mediatico» per la Chiesa cattolica statunitense. Dopo una tradizione di beatificazioni e canonizzazioni che si è concentrata sui religiosi missionari negli Stati Uniti, la notizia della beatificazione di Fulton Sheen (1895-1979), programmata nella diocesi di Peoria (Illinois) per il 21 dicembre, sarebbe stato il segnale della possibilità di coniugare tradizione e modernità nel cattolicesimo.

 

Attualità, 2019-18

Stati Uniti - Chiesa cattolica: latinos in movimento

Massimo Faggioli

L’aggravarsi della crisi ecclesiale negli Stati Uniti, specialmente per la spaccatura dei cristiani di fronte alla presidenza Trump e per la questione degli abusi e delle violenze sessuali non ferma il cammino del cattolicesimo dei latinos. Questo volto della Chiesa USA rappresenta la linfa vitale – sociologicamente ma non solo – di una comunità che, specialmente grazie all’afflusso di immigrati cattolici dall’America centrale e meridionale, risente della secolarizzazione in modo minore rispetto ad altre Chiese in Occidente.