A
Attualità
Attualità, 20/2012, 15/11/2012, pag. 694

P. Beccegato, W. Nanni, S. Strazzari (a cura di), Mercati di guerra. Rapporto di ricerca

Caritas Italiana

La lettura dell'articolo è riservata agli abbonati a Il Regno - attualità e documenti o a Il Regno digitale.
Gli abbonati possono autenticarsi con il proprio codice abbonato. Accedi.

Leggi anche

Documenti, 2015-27

Dipendenze: nuove sfide e nuovi sguardi

In vista del Convegno ecclesiale di Firenze

Caritas italiana e comunità di recupero di ispirazione cristiana
Giovedì 25 giugno, promosso da Caritas italiana e da alcune associazioni di ispirazione cristiana che si occupano dell’accoglienza di persone con dipendenze (Papa Giovanni XXIII, Casa dei giovani, Comunità Emmanuel, Coordinamento nazionale comunità di accoglienza, Federazione italiana comunità terapeutiche, Federazione SCS/CNOS-Salesiani per il sociale e Fondazione Exodus), si è tenuto a Roma un seminario nazionale, dal titolo «Dipendenze, nuove sfide e nuovi sguardi», al quale ha partecipato mons. Galantino, segretario generale della CEI. Il seminario – organizzato in vista dell’ormai prossimo convegno ecclesiale nazionale di Firenze (9-13.11.2015) – è stato il «primo momento pubblico di un percorso più ampio di riflessione e proposte». L’idea è quella di costruire «un luogo di confronto permanente» tra la CEI e le organizzazioni coinvolte, le quali «intendono condividere con tutta la Chiesa italiana le loro esperienze di accoglienza della fragilità umana», nella consapevolezza che esse sono state «preziosi laboratori di nuova umanità» e di annuncio del Vangelo della carità e della resurrezione «nelle periferie esistenziali del nostro tempo». Dal seminario sono usciti un comunicato e un Manifesto che pubblichiamo.
Documenti, 2009-13

La solidarietà dopo il terremoto. Caritas italiana - Rapporto delle attività nell'Abruzzo del sisma

Caritas italiana
In seguito al sisma che il 6 aprile 2009 ha colpito un’ampia parte della provincia dell’Aquila, provocando 308 vittime e ingenti danni, la Chiesa italiana si è mobilitata a soccorso delle comunità ferite, affidando il coordinamento degli aiuti alla Caritas italiana. Il rapporto delle attività svolte nei primi due mesi dal terremoto (aprile-maggio) porta l’espressivo titolo Con la gente. «... si avvicinò e camminava con loro» (Lc 24,15), che evoca insieme il modello e le modalità dell’intervento solidale; ne proponiamo qui il capitolo 4, «L’azione sul territorio coinvolto». Attenzione pastorale, stile della compagnia e della condivisione, valorizzazione e rispetto del le comunità lo cali, metodo del la voro per progetti so no le caratteristiche che qualificano l’approccio della Caritas e che trovano forma tangibile nell’esperienza del gemellaggio: «Si vuole rendere presente non solo il sostegno morale ed economico, ma soprattutto il legame fraterno che ci interpella e ci spinge a essere là dove l’uomo è stato ferito».
Attualità, 2001-6

Caritas-Zancan: l'Italia dei poveri

Caritas italiana, Fondazione Zancan
Le indagini sulla povertà in CD-rom